Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Turchia

La dichiarazione di HDP su Madımak: Il confronto è un dovere per la pace sociale

ANKARA – HDP, che ha pubblicato un messaggio in occasione del 30° anniversario del massacro di Madımak, afferma: “Lo Stato e il governo, che non hanno affrontato il massacro, ancora oggi discriminano tra popoli e credenze. Un confronto efficace è essenziale per la pace sociale e la tranquillità.

Il Comitato esecutivo centrale (MYK) del Partito democratico dei popoli (HDP) ha rilasciato una dichiarazione scritta in occasione dell’anniversario dell’assassinio di 33 persone al Madımak Hotel del 2 luglio 1993. Ricordando che il massacro di Madımak è stato il massacro più doloroso della storia, la dichiarazione afferma : “ Massacro di Madımak; Si è trasformato in un grande disastro a causa del mancato intervento tempestivo del governo e dello Stato. Nonostante i 30 anni trascorsi, non è stato possibile chiarire tutti gli aspetti del massacro. I responsabili delle decisioni, che furono i principali autori del massacro, non possono ancora essere portati davanti al tribunale. Pertanto i sospetti che ci sia stata una “mano profonda” nella strage non sono ancora stati chiariti.

Non dovrebbe esserci una prescrizione

Richiaando l’attenzione sul fatto che il massacro è un crimine contro l’umanità perché viola il diritto alla vita di persone di origini, credenze e pensieri diversi, la dichiarazione afferma: “Non può essere prescritto. Non esiste un termine di prescrizione per i crimini contro l’umanità. Coloro che sono complici di questo crimine, coloro che difendono, proteggono e vegliano sugli autori del massacro e coloro che tacciono, sono responsabili nonostante i 30 anni trascorsi. Se il massacro di Madımak del 2 luglio fosse stato chiarito in tutti i suoi aspetti, i massacri di Gazi e Ümraniye nel 1995 potrebbero non essere avvenuti. Lo Stato e il governo, che non hanno affrontato sia il massacro di Madımak che quello di Gazi, discriminano ancora tra popoli e credenze e incoraggiano la discriminazione tra cittadini con identità e pensieri diversi. Stato e potere: Come per i massacri di Koçgiri, Dersim, Maraş e Çorum, lo Stato non ha affrontato efficacemente il massacro di Madımak. Un confronto efficace è essenziale per la pace e la tranquillità sociale. Come HDP continueremo la nostra lotta per impedire che il massacro di Madımak e simili si ripetano e per rivelare i veri autori, e continueremo a mantenere viva la memoria sociale. Ancora una volta commemoriamo rispettosamente le anime che furono assassinate al Sivas Madımak Hotel il 2 luglio 1993″.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Il Comitato esecutivo centrale del partito DEM ha avvertito che gli attacchi contro gli operatori della stampa libera in Turchia e in Europa sono...

Turchia

L’Associazione per i Diritti Umani è un’organizzazione volontaria per i diritti umani, indipendente dallo Stato, dal governo e dai partiti politici, che osserva le...

Turchia

L’organizzazione provinciale di Qers (Kars) del Partito Dem ha chiesto al comitato elettorale provinciale di annullare le elezioni in città. Il Partito per l’uguaglianza...

Turchia

WAN – Le proteste sono iniziate in tutta la città dopo che Abdullah Zeydan, che ha vinto le elezioni per la carica di co-sindaco...