Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Turchia

Esengül Demir HDK: Il governo vuole creare un clima di paura

C’è un’atmosfera tesa in Turchia alla vigilia delle elezioni. Riferendosi alla crescente violenza nella campagna elettorale, la co-portavoce dell’HDK (Congresso democratico dei popoli) Esengül Demir ha affermato che il governo vuole creare un clima di paura.

C’è un’atmosfera tesa in Turchia in vista delle elezioni presidenziali e parlamentari del 14 maggio. Il presidente in carica Erdoğan ha fatto riferimento al tentativo di colpo di stato militare del 15 luglio 2016 e ha affermato: “Non importa quali attacchi dobbiamo affrontare, non metteremo in discussione la volontà della nazione e la nostra democrazia.

Se necessario, difenderemo la nostra indipendenza e il nostro futuro con le nostre vite, come abbiamo fatto la notte del 15 luglio.” Il ministro dell’Interno Süleyman Soylu ha definito le elezioni un colpo di stato e il direttore di TELE1 Merdan Yanardağ ha scritto venerdì su Twitter che un attentato al candidato alla presidenza Kemal Kılıçdaroğlu del CHP è stato pianificato.

Tutte le parti parlano di possibili attacchi prima, durante o dopo le elezioni, e allo stesso tempo si sta diffondendo il discorso secondo cui il governo Erdoğan non si dimetterà anche se perdesse le elezioni.

Esengül Demir è co-portavoce del Congresso democratico di popoli (HDK), da cui è emerso HDP e che, come l’Alleanza del lavoro e della libertà, sostiene il Partito della sinistra verde nelle elezioni parlamentari.

Parlando con ANF, Esengül ha fatto riferimento alla crescente violenza contro l’opposizione durante la campagna elettorale e ha sottolineato che il governo sta cercando di creare un clima di paura: “”Ci sono stati attacchi alle cabine elettorali, alle associazioni distrettuali e agli uffici elettorali del Partito della sinistra verde. Ci sono stati anche attacchi contro il partito IYI e il CHP. Si sta tentando di turbare la società e renderla timorosa di andare alle urne, ma non credo che questi attacchi siano abbastanza efficaci e non raggiungano l’effetto previsto. Siamo un movimento politico preparato per tali eventi. Tra le elezioni del 7 giugno e il 1° novembre 2015 si sono verificati attentati che hanno portato a grandi massacri. Come comunità che ha sperimentato tutto questo, siamo preparati contro i tentativi di rendere nuovamente dominante la paura in questo momento”.

Il Partito della sinistra verde è un nome nuovo nel panorama dei partiti politici e sta lottando per le elezioni parlamentari al posto di HDP, che è minacciato di divieto, ha osservato Demir e ha aggiunto: “Possiamo vedere che l’elettorato di un partito politico che combatte contro ingiustizie e disuguaglianze ed è esso stesso bersaglio di attentati è cresciuto rispetto al 2018. Pertanto, l’obiettivo dei cento parlamentari non è un obiettivo immaginario, ma piuttosto realistico”.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....