Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Turchia

La violenza contro la campagna elettorale del Partito della Sinistra Verde continua in tutta la Turchia

Il 7 maggio, i sostenitori del Partito del movimento nazionale (MHP) di estrema destra hanno attaccato il veicolo elettorale del Partito della sinistra verde (YSP) e ferito cinque persone nella provincia di Mersin. In due incidenti distinti, la polizia ha impedito il festival primaverile dell’YSP ad Ankara mentre trascinava e deteneva una donna di 80 anni durante la manifestazione femminile del partito a Istanbul. Il 7 maggio, sostenitori del Partito del movimento nazionale (MHP) hanno attaccato con coltelli e bastoni il veicolo per l’annuncio della campagna elettorale del Partito della sinistra verde (YSP) nel distretto di Tarsus, nel distretto mediterraneo di Mersin.

Mentre il veicolo dell’YSP era in attesa al semaforo rosso, è stato bloccato da 20 persone che uscivano dall’ufficio elettorale dell’MHP, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa Mezopotamia. Il gruppo ha attaccato il veicolo con coltelli e bastoni, ferendo cinque delle sette persone a bordo del veicolo. Uno dei feriti ha affermato che la polizia non è intervenuta nell’attacco.

Secondo il quotidiano Evrensel, in un incidente separato, il 7 maggio la polizia ha impedito il festival primaverile dell’YSP in un parco nella capitale Ankara, citando “una contro-denuncia presentata da un altro partito politico”, “Non riconosciamo il divieto di propaganda in nessuna circostanza”, ha affermato la candidata parlamentare del partito Selma Gürkan.

L’YSP il 7 maggio ha organizzato anche una manifestazione femminile nel distretto di Kadıköy a Istanbul. Dopo la manifestazione agenti di polizi hanno picchiato e arrestato una donna di fronte al suo bambino di 10 anni perché aveva braccialetti verdi, gialli e rossi nella borsa. Questi colori sono usati dai curdi in abiti tradizionali. La polizia ha arrestato anche una donna di 80 anni trascinandola a terra, lo afferma il quotidiano Evrensel.

L’YSP è diventato il partito di sostegno del Partito democraticodei popoli (HDP) nelle prossime elezioni a causa del rischio di chiusura di HDP. Tuttavia il governo spesso criminalizza i membri del partito e li affilia a organizzazioni terroristiche per diminuire la loro “legittimità” agli occhi dell’opinione pubblica.

La Turchia ha fermato 295 persone e ne ha arrestate 61 nell’ultimo mese come parte di un giro di vite contro HDP, secondo una dichiarazione ufficiale rilasciata dal partito il 5 maggio.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....