Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Turchia

HDP: l’attacco al DBP mira a spezzare la volontà e il potere organizzativo del popolo curdo

Sin dalle prime ore del mattino, la polizia turca ha perquisito la sede e gli uffici del Partito delle regioni democratiche (Dbp) in molte città del Kurdistan settentrionale e ad Ankara.

Il Partito democratico dei popoli (HDP) ha rilasciato una dichiarazione sulla campagna di annientamento politico del regime e ha dichiarato: “Questa mattina, la sede nazionale e le organizzazioni provinciali del nostro partito membro DBP, sono state prese d’assalto come parte di una campagna di annientamento politico e il suo co-presidente Keskin Bayındır e numerosi leader sono stati arrestati.

Questo tentativo di distruzione politica del nostro partito e del DBP, che rappresenta la volontà politica del popolo curdo, è una campagna elettorale antidemocratica del regime AKP/MHP. Questo regime strumentalizza la magistratura e prende di mira istituzioni politiche della società.

La dichiarazione di HDP continua: “L’obiettivo principale dell’attacco al DBP è quello di spezzare la volontà e il potere organizzativo del popolo curdo nel periodo che precede le elezioni. Ricorrendo a tali metodi antidemocratici prima delle elezioni, il regime AKP/MHP vuole intimidire la volontà del popolo curdo, il suo oppositore più dinamico e più forte attraverso complotti di guerra, operazioni legali e colpi di stato politici.

L’assoluto isolamento a Imralı, la tortura dei politici da parte delle forze di sicurezza in mezzo alla strada, gli attacchi alle madri che lottano per la giustizia e le operazioni di sterminio politico contro il DBP dimostrano ancora una volta che la strategia elettorale del governo AKP/MHP si basa sull’intensificarsi della guerra, liquidare l’opposizione, soffocare i media dell’opposizione e diffondere la violenza nella società.

Nessuno dovrebbe dubitare che il popolo curdo e la sua forza organizzata sconfiggeranno il governo AKP/MHP come i governi precedenti. Il segno di vittoria fatto dal co-presidente del DBP Keskin Bayındır durante la sua detenzione è la bussola per la vittoria del popolo curdo e il segno che il governo AKP/MHP non sfuggirà alla sconfitta.

In questo contesto, chiediamo all’opinione pubblica democratica di essere solidale con il popolo curdo e la sua forza organizzata e facciamo appello all’opposizione affinché si opponga alle tattiche politiche portate avanti dal governo AKP/MHP con tamburi di guerra e sterminio politico. Dovrebbe essere noto che mentre l’obiettivo principale e immediato del governo AKP/MHP è spezzare la volontà del popolo curdo, è anche soggiogare i popoli della Turchia nel loro insieme”.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...