Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Richiesta di indagine sulle armi chimiche da parte di Murat Karayılan

Murat Karayılan ha lanciato un appello sull’utilizzo di armi chimiche e ha affermato: “Se siete puliti, offrite opportunità ai comitati indipendenti”. Il comandante del quartier generale dell’HSM Murat Karayılan ha risposto alle domande dell’agenzia di stampa Fırat News (ANF) in merito agli attacchi della Turchia nelle regioni di Zap, Avaşîn e Metina nella regione del Kurdistan federato.

Sottolineando che non vi è alcuna esagerazione o imprecisione nelle loro dichiarazioni sull’uso di armi chimiche, Murat Karayılan ha indicato il ministro della Difesa Hulusi Akar che ha affermato che “abbiamo usato solo gas al peperoncino” e ha dichiarato: “L’uso militare del gas al peperoncino è vietato secondo accordi internazionali. È considerata un’arma chimica e non dovrebbe essere usata al chiuso”

Appello ai comitati indipendenti

Indicando le dichiarazioni rilasciate dalla Turchia sull’uso di armi chimiche, Karayılan ha affermato: “Quando sono stati rivelati gli ultimi documenti concreti, lo stesso giorno hanno rifiutato senza alcuna ricerca o indagine dicendo: ‘Questa è propaganda del PKK; è disinformazione.

Il nostro esercito è pulito; non abbiamo queste armi nel nostro inventario’ ecc. Vorrei ripetere l’appello fatto da molti importanti politici e personalità dei diritti umani su questo tema: poiché il vostro esercito è pulito, queste accuse sono false e non esiste una cosa del genere, lo dimostreranno quindi i comitati indipendenti.

Fornire l’opportunità ai comitati indipendenti di intervenire sul luogo, garantire la loro sicurezza; queste delegazioni andrannio ad indagare e tutto sarà chiaro. Se siete puliti, allora avrete dato prova di voi stessi”.

 

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....