Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Turchia

Şebnem Korur Fincancı arrestata per i commenti sulle armi chimiche

Il medico turco è diventato un obiettivo del presidente Erdogan e del suo partner della coalizione Bahçeli in seguito ai suoi commenti sul presunto uso di gas chimici da parte della Turchia contro il PKK durante le operazioni in corso nel Kurdistan iracheno.

Sebnem Korur Fincanci, capo dell’Associazione medica turca, nota come TTB, è stata arrestata la mattina presto durante un’irruzione a casa sua. Un procuratore di Ankara ha emesso l’ordine di arresto nell’ambito di una nuova indagine di “propaganda terroristica” su Şebnem Korur Fincanci.

Il pubblico ministero chiede inoltre al tribunale di porre fine alla posizione di Şebnem come capo della TTB eleggendo un nuovo capo per il consiglio esecutivo del sindacato.

Commento sui gas chimici

I pubblici ministeri turchi all’inizio di questa settimana hanno avviato un’indagine sull’importante medico e attivista per i diritti umani che dopo aver esaminato le immagini video rilasciate dall’agenzia di stampa ANF aveva affermato i suoi sospetti sull’uso di armi chimiche.

“È ovvio che è stato utilizzato uno dei gas chimici tossici che colpisce direttamente il sistema nervoso”, aveva affermato. “Sebbene sia vietato usarlo, vediamo che viene utilizzato negli scontri”.

Nemica dei turchi

ll 24 ottobre il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha preso di mira Sebnem affermando: “Saranno adottati i provvedimenti necessari sia per la sua persona che per la sua istituzione”. Erdoğan ha anche affermato di aver dato “istruzioni” ai suoi ministri per accelerare i lavori in corso sulla “nuova legislazione su tutte le organizzazioni professionali, inclusa l’Associazione medica turca”.

Un sindacato nemico dei turchi non può avere il nome turco in esso. Una delle cose più fattibili da fare è spogliare coloro che lanciano fango sulle armi chimiche contro i soldati turchi con la bocca di traditori e cattivi, come il presidente dell’Associazione medica turca e altri, della loro cittadinanza turca e li condannarli all’apolidia”, ha affermato Devlet Bahçeli, leader del Partito del movimento nazionale, l’MHP.

Dibattito sulla guerra chimica

L’agenzia stampa Firat News il 18 ottobre ha pubblicato le immagini dei combattenti del Partito dei Lavoratori del Kurdistan, il PKK, con il titolo “L’ultimo momento del guerrigliero dopo essere stato esposto a sostanze chimiche” che mostravano un uomo che aveva una crisi nervosa, respirava a fatica e tremava dappertutto nel corpo.

Le immagini hanno suscitato una grande risposta da parte della società civile e della diaspora curda in tutto il mondo mentre decine di migliaia di persone sono scese in piazza per protestare contro il presunto dispiegamento una guerra chimica da parte della Turchia durante l’aggressione transfrontaliera in corso nel Kurdistan iracheno

I medici internazionali per la prevenzione della guerra nucleare (IPPNW), una federazione apartitica di gruppi medici in oltre 60 paesi, hanno inviato una missione nel nord dell’Iraq alla fine di settembre. Nel rapporto si legge: Sono state trovate alcune prove indirette di possibili violazioni della Convenzione sulle armi chimiche”.

Sempre secondo il rapporto: “Il materiale trovato vicino a un’area abbandonata dall’esercito turco includeva contenitori per acido cloridrico e candeggina, che potrebbero essere utilizzati per produrre cloro, un classico agente di guerra chimica”.

D’altra parte la Turchia ha rigorosamente negato qualsiasi uso di armi chimiche.

“Le accuse secondo cui ‘armi chimiche’ sono utilizzate dalle forze armate turche sono completamente infondate e false”, ha affermato il ministero della Difesa turco.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Un tribunale turco ha rilasciato sotto controllo giudiziario la famosa avvocatessa Feyza Altun dopo la sua detenzione per la sue affermazioni sulla “sharia”, dopo...

Turchia

Ahmet Türk, il candidato co-sindaco del partito DEM a Mardin, ha chiarito le sue dichiarazioni riguardo al presidente Erdoğan. Ahmet, che ha affermato che...

Turchia

Non viene accolta la richiesta che il curdo, che ancora figura nei verbali parlamentari come “lingua sconosciuta”, diventi la lingua dell’istruzione. I dirigenti delle...

Turchia

ANKARA- Il microfono della deputata del partito DEM Beritan Güneş, che ha parlato in curdo all’Assemblea generale del Parlamento in occasione della Giornata mondiale...