Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Turchia

Le donne detenute fanno uno sciopero della fame di 3 giorni contro l’uso di armi chimiche

Le donne detenute nel carcere femminile di Bakırköy hanno intrapreso uno sciopero della fame di tre giorni contro l’isolamento del leader del popolo curdo Abdullah Öcalan, l’utilizzo da parte della Turchia di armi chimiche contro i guerriglieri delle HPG e le violazioni dei diritti nelle carceri.

Le donne, detenute in 3 reparti separati, hanno inviato un messaggio attraverso i loro avvocati in cui hanno affermato che l’utilizzo di armi chimiche è un crimine contro l’umanità e che hanno deciso di fare lo sciopero della fame per protestare contro tutto questo. Sottolineando che dovrebbe essere costituito un comitato indipendente sull’uso delle sostanze chimiche che si rechi nella regione per condurre un’indagine adeguata, le donne hanno invitato a parlare di questo problema.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....

Turchia

Un gruppo di 159 accademici, scrittori, parlamentari e avvocati ha chiesto il rilascio delle persone imprigionate nel processo di Kobanê e ha affermato: “Questo...