Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Turchia

Turchia: la polizia arresta almeno 100 bambini durante le celebrazioni del Newroz a Diyarbakır

La polizia di Diyarbakır, in Turchia, ha arrestato oltre 650 persone durante le celebrazioni del Newroz, tra cui molti bambini. L’ordine degli avvocati della città ha protestato contro il maltrattamento dei bambini detenuti che sono tenuti in custodia dalla polizia, chiedendo il loro rilascio immediato.

Secondo quanto riportato dall’agenzia Jin News, più di 650 persone, tra cui un gran numero di bambini, sono state arrestate lunedì durante e dopo le celebrazioni del Newroz nella città di Diyarbakır (Amed), a maggioranza curda.

Mentre la maggior parte dei detenuti fino a martedì mattina si trovava ancora in detenzione, una donna che è stata arrestata per “essere vestita con abiti tradizionali curdi”, è stata liberata dopo aver rilasciato una dichiarazione, e ha protestato contro il trattamento brutale della polizia.

Halime Erdem, 67 anni, ha dichiarato: “Molti detenuti sono stati picchiati alla stazione di polizia. C’erano dei bambini tra loro. Questa è crudeltà”.

Dopo gli arresti di massa, l’Ordine degli avvocati di Diyarbakır ha rilasciato una dichiarazione chiedendo l’immediato rilascio dei bambini detenuti. La dichiarazione ha sottolineato che i bambini sono stati posti in detenzione illegalmente. Esso afferma:

“Circa 100 bambini, che volevano partecipare alle celebrazioni del Newroz, sono stati detenuti illegalmente dalla polizia. Le accuse relative alle celebrazioni del Newroz, attività che esercitano il diritto alla manifestazione pacifica, non hanno basi legali.

Inoltre il mantenere dei minori in condizioni di detenzione di polizia e in violazione delle norme che vietano il maltrattamento dei detenuti costituisce un’altra pratica illegale. I bambini detenuti dovrebbero essere immediatamente rilasciati”.

Nonostante i tentativi della polizia di impedire o quantomeno ridurre la partecipazione alla celebrazione del Newroz sottoponendo le persone a lunghe perquisizioni corporali e attaccando i gruppi che hanno protestato, lunedì alle celebrazioni a Diyarbakır hanno partecipato centinaia di migliaia di persone.

Per il popolo curdo, il Newroz, o “il nuovo giorno”, segna sia l’arrivo del nuovo anno nell’equinozio di primavera, sia un giorno di rivolta per la libertà.

Perquisizioni domiciliari, arresti a Nusaybin

Jin News ha anche riferito che ci sono state molte perquisizioni nelle abitazioni in un’altra città a maggioranza curda, Nusaybin (Nisêbîn), dopo le celebrazioni del Newroz che lunedì hanno attirato decine di migliaia di persone.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

L’Associazione per i Diritti Umani è un’organizzazione volontaria per i diritti umani, indipendente dallo Stato, dal governo e dai partiti politici, che osserva le...

Turchia

L’organizzazione provinciale di Qers (Kars) del Partito Dem ha chiesto al comitato elettorale provinciale di annullare le elezioni in città. Il Partito per l’uguaglianza...

Turchia

WAN – Le proteste sono iniziate in tutta la città dopo che Abdullah Zeydan, che ha vinto le elezioni per la carica di co-sindaco...

Turchia

Affermando che il diritto di essere eletto del co-sindaco della municipalità metropolitana di Van, Abdullah Zeydan, è stato usurpato per ordine del ministro della...