Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Helin Evrim Sommer: La Germania chiude un occhio sull’ultra nazionalismo turco

La deputata del Partito della sinistra afferma che le autorità tedesche chiudono un occhio sulla gravissima questione degli estremisti ultra nazionalisti turchi che si organizzano in numero crescente in Germania.

Il parlamento federale tedesco, il Bundestag, lo scorso 18 novembre ha approvato una mozione che proponeva il divieto delle organizzazioni turche legate al cosiddetto movimento dei “Lupi grigi”, un gruppo razzista ultranazionalista turco accusato di violenze a sfondo politico contro principalmente attivisti di sinistra, i curdi, gli aleviti e altre minoranze in Turchia.

Sono stati segnalati anche attacchi contro giornalisti critici nei confronti del governo turco di cui fa parte il Partito del movimento Nazionale (MHP).

Questa mossa dalla Germania è arrivata dopo che le autorità francesi avevano bandito lo stesso gruppo nel novembre 2020 per “incitamento alla discriminazione e all’odio e che è implicato in azioni violente”, come annunciato su Twitter dal ministro degli Interni francese Gerard Darmanin.

Nonostante sia passato quasi un anno dall’approvazione della mozione, il disegno di legge non è ancora entrato in vigore.

Secondo Yeni Özgür Politika, la deputata del partito di sinistra Helin Evrim Sommer ha criticato le autorità tedesche per non aver ancora vietato le attività organizzative dei Lupi grigi in Germania.

“Il governo tedesco deve fermare la sua politica del chiudere un occhio sull’estrema destra turca e smettere di sacrificare le decisioni prese nel Bundestag per il bene delle relazioni con la Turchia”, lo ha affermato in una dichiarazione scritta che ha rilasciato.

Sommer ha sottolineato che esistono basi legali sufficienti per vietare i lupi grigi in Germania.

“Secondo la perizia emessa dai Servizi di ricerca e documentazione del Parlamento federale tedesco, la Corte costituzionale federale nel 2018 non ha lasciato la decisione di vietare le associazioni alla discrezione delle autorità.

Queste organizzazioni includono organizzazioni di estrema destra, razziste e antisemite che operano in Germania e tutte questo genere di organizzazioni costitite anche da stranieri. Il movimento dei lupi grigi soddisfa anche i criteri richiesti affinchè venga bandito”, ha sostenuto.

La Sommer ha chiesto alle autorità tedesche il divieto specifico delle organizzazioni generali che sono più efficacemente utilizzate per organizzare i lupi grigi in Germania, tra cui la Federazione delle associazioni turche democratiche idealiste tedesche (ADUTDF), l’Unione delle associazioni culturali turco-islamiche in Europa (ATIB) e l’Associazione delle Associazioni Culturali Turche in Europa (ATB).

“Queste tre organizzazioni generali uniscono un gran numero di individui di estrema destra inclini alla violenza”, ha affermato Sommer.

Helin Evrim Sommer ha anche osservato che il fatto che il Ministero federale degli interni tedesco stia trascinando i piedi per vietare i Lupi grigi aumenta i sospetti dell’opinione pubblica sul fatto che la cooperazione storica tra l’Unione cristiano-sociale (CSU) in Baviera e i turchi di destra continuerà come prima e che le loro attività vengono volutamente ignorate.

La deputata del partito di sinistra ha affermato che la “riluttanza” del governo tedesco a mettere in atto la mozione che vieta i lupi grigi “mostra ancora una volta l’insincerità e l’inaffidabilità dell’Unione Cristiano Democratica di Germania (CDU/CSU)”.

Il deputato del partito dei Verdi Cem Özdemir aveva precedentemente affermato in un’intervista a DW di credere che i Lupi Grigi fossero la più grande organizzazione estremista di destra in Germania, con un massimo di 20.000 membri.

Lupi Grigi è usato come soprannome per gli Ülkü Ocaklari (Cuori idealisti), conosciuta come l’ala militante dell’ultranazionalista Partito del movimento nazionale (MHP), che ora siede in coalizione con il Partito per la Giustizia e lo Sviluppo del presidente turco Recep Tayyip Erdoğan ( AKP).

Ma Fréderike Geerdink ha osservato nel suo articolo del 24 novembre 2020 che molte persone in Europa non si rendono conto del fatto che non è solo l’MHP ad essere collegato ai lupi grigi in Turchia. “Ogni leader turco di ogni singolo partito in parlamento (eccetto il Partito democratico dei popoli- HDP- di sinistra radicato nel movimento politico curdo) è stato visto fare il segno dei Lupi Grigi”.

Il politico turco Alparslan Türkeş formò i Lupi grigi nel 1966 come un gruppo essenzialmente anticomunista. Nel 1981 fece notizia a livello internazionale quando un membro dei upi Grigi Mehmet Ali Ağca tentò di assassinare Papa Giovanni Paolo II.

Nel suo rapporto annuale sulla Turchia pubblicato il 4 maggio, il Parlamento europeo ha esortato l’Unione europea e i paesi dell’UE “a esaminare la possibilità di aggiungere i lupi grigi all’elenco dei terroristi dell’UE, a vietare le loro associazioni e organizzazioni nei paesi dell’UE, a monitorare da vicino la loro attività e per contrastare la loro influenza, che è particolarmente minacciosa per le persone di origine curda, armena o greca e per chiunque consideri un avversario”. Il gruppo ha attualmente centinaia di organizzazioni, affiliati e movimenti ideologicamente allineati non solo in Turchia, ma in tutta Europa, la Germania è il primo paese europeo in cui sono organizzati i gruppi.

L’ADUTDF, la federazione delle associazioni turche democratiche idealiste tedesche è elencata come la più grande delle organizzazioni generali in Europa in cui sono organizzati i lupi grigi, secondo il servizio di intelligence interno della Germania.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

L’Associazione per i Diritti Umani è un’organizzazione volontaria per i diritti umani, indipendente dallo Stato, dal governo e dai partiti politici, che osserva le...

Turchia

L’organizzazione provinciale di Qers (Kars) del Partito Dem ha chiesto al comitato elettorale provinciale di annullare le elezioni in città. Il Partito per l’uguaglianza...

Turchia

WAN – Le proteste sono iniziate in tutta la città dopo che Abdullah Zeydan, che ha vinto le elezioni per la carica di co-sindaco...

Turchia

Affermando che il diritto di essere eletto del co-sindaco della municipalità metropolitana di Van, Abdullah Zeydan, è stato usurpato per ordine del ministro della...