Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Turchia

Il leader del partito nazionalista turco chiede la chiusura della Corte costituzionale per aver restituito l’accusa contro HDP

Il leader dell’MHP Devlet Bahçeli ha chiesto che la Corte costituzionale venga chiusa dopo che la corte suprema ha restituito l’accusa che chiedeva la chiusura di HDP alla Corte di cassazione per motivi procedurali.

“Per quanto la chiusura di HDP, anche la chiusura della Corte costituzionale dovrebbe essere ora un obiettivo indeferibile”, ha dichiarato il 31 marzo.

Il leader del Partito nazionalista turco (MHP) Devlet Bahçeli ha affermato che la decisione della Corte costituzionale di restituire al pubblico ministero l’atto d’accusa del caso per la chiusura del Partito democratico dei popoli (HDP) è nullo e non valido “nella coscienza del popolo”.

“Resta inteso che la Corte costituzionale è insensibile e lontana dalla lotta della Turchia contro il terrorismo e il separatismo … Per quanto la chiusura di HDP, anche la chiusura della Corte costituzionale dovrebbe essere ora un obiettivo indiscutibile”, ha affermato in dichiarazione del 31 marzo.

“La nostra aspettativa è che l’Ufficio del Procuratore capo della Corte di Cassazione riorganizzi l’accusa e presenti nuovamente il caso per la chiusura di HDP. Il processo non dovrebbe assolutamente essere prolungato “, ha affermato.

I commenti di Bahçeli sono giunti poco dopo che la Corte costituzionale ha restituito al procuratore Bekir Şahin l’accusa che chiedeva la messa al bando di HDP.

La corte suprema ha affermato che l’atto di accusa conteneva omissioni procedurali e che la Corte di cassazione deve ripresentarlo dopo aver completato i dettagli necessari.

Il 17 marzo il procuratore Şahin ha presentato un atto d’accusa presso la corte suprema chiedendo la chiusura di HDP per presunti legami con il Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK), il culmine di una repressione durato anni contro il terzo partito più grande in parlamento.

L’accusa ha anche chiesto l’interdizione dall’attività politica a più di 600 membri di HDP. La mossa segna la rinascita di una lunga storia della Turchia nella chiusura dei partiti politici, compresi quelli filo-curdi.

La mossa del pubblico ministero è arrivata dopo che HDP è stato sottoposto a pressioni più forti da parte del Partito per la giustizia e lo sviluppo (AKP) al governo del presidente Recep Tayyip Erdoğan e del suo alleato MHP.

Ciò ha coinciso con il calo ai sondaggi del sostegno per la coalizione AKP-MHP mentre cerca di contrastare le ricadute economiche della pandemia di Coronavirus. Le elezioni non sono previste fino al 2023.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...