Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Turchia

L’ex co-sindaca di HDP Dilek Hatipoğlu condannata 2 anni di carcere

Il 12 febbraio, mentre Dilek Hatipoğlu veniva trasferita dalla prigione di Sincan ad Ankara alla prigione di tipo T a Van T , è stata sottoposta a perquisizioni e violenze all’ingresso della prigione.

Il padre di Hatipoğlu, Kemal Yeşilbağ, che non ha potuto ottenere alcuna informazione sulla situazione di sua figlia, ha presentato richiesta alla filiale di Adana dell’Associazione per i diritti umani (IHD).

L’udienza della causa intentata contro Dilek Hatipoğlu e il co-sindaco di quel periodo Nurullah Çiftçi e 20 consiglieri municipali si è tenuta presso la Corte penale di Hakkari. Il pubblico ministero turco ha accusato Dilek Hatipoğlu di “cattiva condotta d’ufficio” e “malversazione”, citando il sistema della copresidenza.

All’udienza erano presenti i copresidenti Hatipoğlu e Çiftçi e vi hanno partecipato all’udienza anche alcuni membri del consiglio in attesa del processo. Il tribunale ha condannato Dilek Hatipoğlu a 2 anni, 2 mesi e 20 giorni di carcere per “malversazione”. Nurullah Çiftçi è stata multata di 5mila 500 TL per “cattiva condotta in carica pubblica” e “abuso d’ufficio”.

Sono state inflitte ammende anche ai consiglieri comunali per “cattiva condotta”.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...