Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Donne

Besê Hozat: l’opposizione democratica deve scendere in strada

Puoi spiegare perché la libertà del leader del popolo curdo Abdullah Öcalan è così importante e come le donne dovrebbero lottare contro l’isolamento che gli è stato imposto?

L’isolamento imposto al leader Apo (Abdullah Öcalan) fa parte delle politiche di genocidio imposte al popolo curdo. Il più grande di questi attacchi fascisti viene effettuato contro il leader Apo a Imralı. Il leader Apo è stato tenuto in un incredibile sistema di tortura per oltre 21 anni. Ciò che lo stato vuole fare è costringere un popolo e un’umanità resistenti a arrendersi nella persona del leader Apo. Per anni, il leader Apo ha combattuto un’enorme lotta contro queste pratiche di genocidio immorali, illegali e non politiche. Vuole che tutti combattano questo fascismo genocida. L’isolamento a Imrali è una delle caratteristiche del fascismo attuato contro le donne e la società di Turchia. Le politiche di negazione e liquidazione attuate contro la società curda vengono attuate a Imrali. L’isolamento, l’oppressione e la guerra psicologica attuati a Imralı si traducono nella guerra contro il popolo curdo. Il fascismo si basa anche sulla negazione di ogni negazione curda e sull’eliminazione della lotta per la libertà curda. Le politiche del fascismo sono meglio riconoscibili nell’isolamento imposto a Imrali e diffuse in tutta la Turchia. Il sistema Imrali è ora diventato una politica e una pratica generale. Dire “l’isolamento del leader Apo è l’isolamento di curdi, delle forze democratiche, delle donne, dei popoli e dell’umanità” è chiaramente più significativo oggi che mai.

La III guerra mondiale è entrata in una nuova e ultima fase

La III Guerra mondiale, incentrata sul Medio Oriente, è entrata in una nuova e ultima fase. In questa fase, gli stati nazionali e gli equilibri di potere politico della regione vengono rimodellati. La regione viene ridisegnata sulla base degli interessi del capitale globale. A partire dalla guerra del Golfo del 1990-91, approfondendo la cospirazione internazionale il 9 ottobre 1998, questa III guerra mondiale ha smantellato i sistemi degli stati nazionali nella regione. L’attuale situazione in Iraq e in Siria è il risultato di questa guerra. La guerra civile e il caos in Afghanistan, Egitto, Libia, Tunisia, Yemen, Sudan e in molti altri paesi sono il risultato di questa guerra. D’altro canto, il profondo stato di crisi e il caos in Turchia e in Iran sono anche il risultato della III guerra mondiale. I sistemi stato-nazione fascisti nella regione si scontrano con i popoli all’interno, mentre fuori vivono conflitti con il capitale mondiale. I popoli di tutta la regione sono in grande ribellione contro il sistema e le pratiche dello stato nazione fascista. I popoli non accettano più e respingono fortemente il sistema fascista dello stato-nazione della modernità capitalista. I poteri egemonici della modernità capitalista stanno cercando di stabilire una nuova collaborazione e un ordine coloniale al servizio della modernità capitalista nella regione, cercando di eliminare le dinamiche sociali democratiche durante la III Guerra mondiale attraverso reazioni regionali e varie forze collaborative.

La pandemia di Coronavirus è un esempio lampante di crisi e disintegrazione della modernità capitalista

È un dato di fatto che il sistema della modernità capitalista ha attraversato una profonda crisi e sta attraversando un periodo di disintegrazione. La pandemia globale [coronavirus] è uno degli esempi più eclatanti di questa crisi e disintegrazione. Questo sistema selvaggio che è contro la società, le donne e la natura ha portato il nostro pianeta sull’orlo del collasso. Non esiste più un equilibrio ecologico. L’equilibrio ecologico del nostro pianeta è crollato oltre il deterioramento. L’industrialismo, la modalità di produzione del capitalismo che punta al massimo profitto ha portato a guerre, armi che distruggono la natura, riscaldamento globale, distruzione di milioni di animali e piante, problemi con risorse di acqua pulita, deforestazione. Tanto che non rimane un solo cibo e bevanda naturale per gli esseri viventi, in particolare gli esseri umani, e l’umanità desidera ardentemente l’acqua pulita. Guerre, cibi ormonali, aria e acqua inquinate hanno creato una struttura sociale cancerosa che ha sconvolto la biologia umana e la struttura mentale e psicologica.

Il sistema della modernità capitalista ha visto in guerra una via d’uscita da questa profonda crisi in cui si trova. A partire dalla guerra in Medio Oriente, ha cercato di ripristinare il sistema capitalista. Nel fare questo, ha cercato di stabilire la sua egemonia attaccando tutte le dinamiche che trova di fronte a lui.

Energia della modernità democratica

Non possiamo valutare l’isolamento di Imrali indipendentemente da questi sviluppi nella regione e nel mondo. La cospirazione internazionale è stata realizzata nel tentativo di realizzare una nuova mentalità e struttura politica nella regione. Oggi, le forze egemoniche della modernità capitalista sono contro il paradigma delle donne libere, della nazione ecologica e democratica sviluppata dal leader Apo e dal sistema democratico confederale. Sostenendo l’isolamento imposto dallo stato fascista turco al leader Apo, stanno cercando di impedire che la regione venga modellata sulla base del sistema democratico. Stanno cercando di attaccare i valori della democrazia e della libertà che il leader Apo e il movimento di liberazione hanno costruito nei loro 46 anni. Chiedono di continuare con l’isolamento perché pensano che il leader Apo sia un ostacolo ai loro piani. La dimensione internazionale dell’isolamento di Imrali è legata ai desideri di un nuovo ordine basato sugli interessi delle forze egemoniche nella regione e nel mondo.

Il paradigma delle donne libere, democratico, ecologico e il progetto del sistema democratico confederale sono una soluzione che metterà fine alla III Guerra mondiale, evitando così che guerre ed epidemie globali (come la pandemia di coronavirus) si ripetano. Il fatto che questo paradigma e questo sistema di società democratica diventi dominante nella regione e nel mondo significa che la regione e le società del mondo vivono sulla base dell’amicizia con la natura nella democrazia, nella libertà e nella pace.

Confederalismo democratico e le donne

Il sistema confederale democratico apre spazio a democrazia, libertà e uguaglianza per tutte le donne. L’unico sistema in cui le donne possono esprimersi liberamente e allo stesso modo è il sistema confederale democratico. Questo è il motivo principale per cui le donne vedono e valutano l’isolamento imposto al leader Apo anche come isolamento per le donne. Il leader Apo ha un grande lavoro intellettuale e pratico e lotta sul tema della liberazione delle donne. Il leader Apo ha demolito il paradigma dominato dai maschi vecchio di cinquemila anni e ha creato un nuovo paradigma e un progetto di sistema basato sulle donne. Pertanto, il Movimento di liberazione delle donne ha ottenuto basi ideologiche e teoriche non solo per il Kurdistan e il Medio Oriente, ma anche per il mondo. La lotta contro l’isolamento del leader Apo è direttamente correlata alla lotta delle donne per la libertà. L’abolizione dell’isolamento a Imrali rafforzerà la lotta della vita democratica e libera delle donne. Avrà un impatto notevole sulla fine della violenza contro le donne. È molto importante per le donne rafforzare la loro lotta contro l’isolamento. Con il fatto e la consapevolezza che la lotta contro l’isolamento è una lotta contro il sistema dominato dagli uomini, la modernità e il fascismo le donne di tutto il mondo dovrebbero intensificare la loro lotta rafforzando la loro solidarietà e unità. La lotta organizzata delle donne ha un impatto enorme. La solidarietà e la lotta comune tra le organizzazioni femminili negli ultimi anni hanno portato a sviluppi molto importanti. La lotta delle donne contro l’isolamento in Turchia, nella regione e nel mondo può essere realizzata attraverso una varietà di azioni.

Questa è la prima parte di un’intervista alla Co-presidente del Consiglio esecutivo della KCK Besê Hozat.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Comunicati

Lo Stato turco attacca il Rojava [Kurdistan occidentale/Siria settentrionale] dal 13 gennaio 2024 nell’ambito dei suoi piani genocidi e continua questi attacchi da 4...

Interviste

Per i popoli e le donne della Siria settentrionale e orientale, il nuovo Contratto sociale rappresenta un’altra pietra miliare, ha affermato Foza Yûsif. La...

Interviste

L’esercito israeliano ha dichiarato ufficialmente guerra per la prima volta dopo 50 anni. Gaza, una città di due milioni di abitanti, viene bombardata pesantemente...

Interviste

ANKARA – Affermando che il confederalismo democratico è l’unica soluzione per i problemi del Medio Oriente, la copresidente di HEDEP Tülay Hatimoğulları ha affermato:...