Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Mercenari per la Libia trasferiti da Efrîn in Turchia

Cento mercenari reclutati da gruppi jihadisti a Efrîn sono stati trasferiti in Turchia per essere impiegati in Libia.Un gruppo di circa cento mercenari venerdì è stato trasferito da Efrîn in Turchia per essere impiegato in Libia. I mercenari sono composti dal cosiddetto „Esercito Nazionale“ composto da gruppi jihadisti e dalla „polizia civile“ istituita a Efrîn dalla forza occupante.

Il trasferimento oltre il confine in Turchia si è svolto con pullman attraverso un nuovo ponte eretto nei pressi del villaggio Sûrke nel distretto di Raco. Secondo fonti locali, i due gruppi jihadisti inizialmente si sarebbero opposti all’invio in Libia e sono poi stati „convinti“ dai servizi segreti turchi MIT.

L’Osservatorio Siriano per i Diritti Umani in aprile aveva fatto sapere che finora circa 5300 mercenari jihadisti sono stati inviati in Libia dal regime turco e che 2100 jihadisti si preparano in Turchia all’impiego in Libia.

La Turchia in Libia sostiene il governo di Tripoli dominato dalla Fratellanza Musulmana. Russia, Egitto, Francia e Arabia Saudita invece sostengono la seconda parte nella guerra civile sotto il generale Haftar. Il regime dei Fratelli Musulmani rappresenta una testa di ponte per la politica neo-ottomana di Erdoğan in Nord Africa e viene massicciamente armato e sostenuto militarmente da Ankara. Dall’UE riceve sostegno finanziario per l’internamento di profughi e la sua cosiddetta „guardia costiera“.

Fonte: ANF

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...