Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Mercenari per la Libia trasferiti da Efrîn in Turchia

Cento mercenari reclutati da gruppi jihadisti a Efrîn sono stati trasferiti in Turchia per essere impiegati in Libia.Un gruppo di circa cento mercenari venerdì è stato trasferito da Efrîn in Turchia per essere impiegato in Libia. I mercenari sono composti dal cosiddetto „Esercito Nazionale“ composto da gruppi jihadisti e dalla „polizia civile“ istituita a Efrîn dalla forza occupante.

Il trasferimento oltre il confine in Turchia si è svolto con pullman attraverso un nuovo ponte eretto nei pressi del villaggio Sûrke nel distretto di Raco. Secondo fonti locali, i due gruppi jihadisti inizialmente si sarebbero opposti all’invio in Libia e sono poi stati „convinti“ dai servizi segreti turchi MIT.

L’Osservatorio Siriano per i Diritti Umani in aprile aveva fatto sapere che finora circa 5300 mercenari jihadisti sono stati inviati in Libia dal regime turco e che 2100 jihadisti si preparano in Turchia all’impiego in Libia.

La Turchia in Libia sostiene il governo di Tripoli dominato dalla Fratellanza Musulmana. Russia, Egitto, Francia e Arabia Saudita invece sostengono la seconda parte nella guerra civile sotto il generale Haftar. Il regime dei Fratelli Musulmani rappresenta una testa di ponte per la politica neo-ottomana di Erdoğan in Nord Africa e viene massicciamente armato e sostenuto militarmente da Ankara. Dall’UE riceve sostegno finanziario per l’internamento di profughi e la sua cosiddetta „guardia costiera“.

Fonte: ANF

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Un tribunale turco ha rilasciato sotto controllo giudiziario la famosa avvocatessa Feyza Altun dopo la sua detenzione per la sue affermazioni sulla “sharia”, dopo...

Turchia

Ahmet Türk, il candidato co-sindaco del partito DEM a Mardin, ha chiarito le sue dichiarazioni riguardo al presidente Erdoğan. Ahmet, che ha affermato che...

Turchia

Non viene accolta la richiesta che il curdo, che ancora figura nei verbali parlamentari come “lingua sconosciuta”, diventi la lingua dell’istruzione. I dirigenti delle...

Turchia

ANKARA- Il microfono della deputata del partito DEM Beritan Güneş, che ha parlato in curdo all’Assemblea generale del Parlamento in occasione della Giornata mondiale...