Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 16 ottobre 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Carcere

Continua la terapia per 27 prigionier* ad Amed

9 prigionieri sono stati dimessi mentre altri 27 continuano ad essere in terapia. Leggi tutto

Trattamento disumano nei confronti di attivist* dello sciopero della fame

L‘IHD lamenta che prigionier* che sono stat* in sciopero della fame vengono trattat* in modo disumano dalle forze di sicurezza turche. In un caso i prigionieri sarebbero stati trattenuti per ore senza acqua all’interno di un furgone. Leggi tutto

Madri per la Pace: la resistenza continua

Oltre che a coloro che hanno fatto lo sciopero della fame, il merito di aver rotto l’isolamento a Imrali va soprattutto alle madri. I saluti rivolti a loro dal carcere di Imrali danno alle Madri per la Pace … Read More

Arte come segno di solidarietà

Opere donate come segno di solidarietà durante lo sciopero della fame di Erol Aydemir da Isabella Collodi e Piero Fornai Tevini (maggio 2019), installazione/performance “Hungerstrike” di Norma Santi (31 marzo 2019) Leggi tutto

Diversi prigionieri ricoverati

Prigionieri sono stati ricoverati dopo la conclusione vittoriosa degli scioperi della fame e dei digiuni fino alla morte. In alcune città non sono ancora stati portati negli ospedali. Alcuni prigionieri sono stati malmenati durante il trasporto in ospedale. Leggi tutto

Comunicato sulla conclusione dello sciopero della fame

Con grande gioia e sollievo abbiamo accolto il messaggio del Presidente Öcalan e le successive dichiarazioni con le quali le e gli scioperanti, a partire da Leyla Güven, hanno dichiarato di concludere la loro incredibile e incrollabile resistenza e di proseguire la lotta in altre forme. Leggi tutto

Soldati maltrattano prigionieri politici

Nella metropoli curda Amed sei prigionieri politici dopo la fine de loro sciopero della fame sono stati maltrattati da soldati durante il ricovero in ospedale. Leggi tutto

Ai prigionieri da Xarpêt vengono negate le cure

A circa 150 prigionieri politici reclusi nel carcere di massima sicurezza di Xarpêt dopo la fine dello sciopero della fame vengono negate le cure mediche. Leggi tutto

Prigionieri PKK e prigioniere PAJK hanno messo fine al loro sciopero della fame – Dichiarazione

“In linea con l’appello fatto dal Leader Apo, noi prigioniere e prigionieri del PKK e PAJK mettiamo fine allo sciopero della fame.” Leggi tutto

Leyla Güven, prigioniere e prigionieri e deputati HDP mettono fine ai loro scioperi della fame

Prigionieri del PKK (Partito dei Lavoratori del Kurdistan) e prigioniere del PAJK (Partito delle Donne Libere del Kurdistan) sono in sciopero della fame a tempo indeterminato dal 16 dicembre 2018 e 30 prigionier* in digiuno fino alla morte … Read More