Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 19 settembre 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Sparizioni forzate

Nessuna rielaborazione sugli omicidi di Stato in Turchia

Il procedimento noto come „Processo JITEM di Kızıltepe“ sul „far sparire“ di 22 civili curdi a Qoser tra il 1992 il 1996 è stato chiuso per prescrizione. Leggi tutto

3000 ezide e ezidi ancora dispersi

Mentre è stato possibile liberare migliaia di ezide e ezidi sono stati liberati nell’ambito delle operazioni delle FSD contro IS, 2966 di loro risultano ancora dispersi. Leggi tutto

Le Madri del Sabato dedicano la loro 415a settimana di presidio alle donne scomparse

9 Marzo 2013
Oggi le Madri del Sabato (Dayikên Şemiyê) e l’Associazione per i Diritti Umani (IHD), nella loro azione settimanale ad Istanbul, hanno chiesto giustizia per le sparizioni forzate. Le Dayikên Şemiyê hanno dedicato la loro 415a settimana di presidio a tutte le donne morte e scomparse, raccontando le loro storie e quelle delle persone i cui omicidi sono ancora irrisolti. Leggi tutto

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha condannato la Turchia a centomila euro di multa da risarcire ai parenti delle persone scomparse

26 Febbraio 2013
Il 26 Agosto del 1996 le forze militari turche organizzarono un’operazione al villaggio di Otluca, nella provincia di Hakkari. In seguito, i pastori Ahmet Bozkır, Süleyman Tekin, Selahattin Aşkan, Lokman Kaya e Halit Ertuş scomparvero. Leggi tutto