Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 21 agosto 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

sciopero della fame

KCK chiede condizioni in cui Öcalan possa lavorare liberamente

Con la fine dello sciopero della fame la KCK dichiara che ora è necessario lottare perché Abdullah Öcalans possa vivere e lavorare liberamente, che tuttora si tratta di abbattere il fascismo, democratizzare la Turchia e liberare il Kurdistan. Leggi tutto

Arte come segno di solidarietà

Opere donate come segno di solidarietà durante lo sciopero della fame di Erol Aydemir da Isabella Collodi e Piero Fornai Tevini (maggio 2019), installazione/performance “Hungerstrike” di Norma Santi (31 marzo 2019) Leggi tutto

Diversi prigionieri ricoverati

Prigionieri sono stati ricoverati dopo la conclusione vittoriosa degli scioperi della fame e dei digiuni fino alla morte. In alcune città non sono ancora stati portati negli ospedali. Alcuni prigionieri sono stati malmenati durante il trasporto in ospedale. Leggi tutto

Spezzato l‘isolamento

Fine dello sciopero della fame dei prigionieri politici e politici curdi dopo la revoca della carcerazione in isolamento del fondatore del PKK Ocalan Leggi tutto

Comunicato sulla conclusione dello sciopero della fame

Con grande gioia e sollievo abbiamo accolto il messaggio del Presidente Öcalan e le successive dichiarazioni con le quali le e gli scioperanti, a partire da Leyla Güven, hanno dichiarato di concludere la loro incredibile e incrollabile resistenza e di proseguire la lotta in altre forme. Leggi tutto

Con lo spirito dello sciopero della fame fino alla fine del fascismo turco

Comunicato della Comune Internazionalista del Rojava sulla fine dello sciopero della fame Leggi tutto

Soldati maltrattano prigionieri politici

Nella metropoli curda Amed sei prigionieri politici dopo la fine de loro sciopero della fame sono stati maltrattati da soldati durante il ricovero in ospedale. Leggi tutto

Ai prigionieri da Xarpêt vengono negate le cure

A circa 150 prigionieri politici reclusi nel carcere di massima sicurezza di Xarpêt dopo la fine dello sciopero della fame vengono negate le cure mediche. Leggi tutto

Dichiarazione di Leyla Güven

“Metto fine al mio sciopero della fame e continuo la mia lotta contro l‘isolamento. Leggi tutto

Prigionieri PKK e prigioniere PAJK hanno messo fine al loro sciopero della fame – Dichiarazione

“In linea con l’appello fatto dal Leader Apo, noi prigioniere e prigionieri del PKK e PAJK mettiamo fine allo sciopero della fame.” Leggi tutto