Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 20 settembre 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Carcere

Vietata la visita dei famigliari a Imrali

Una richiesta di visita dei parenti del rappresentante curdo Abdullah Öcalan e degli altri prigionieri a Imrali è stata respinta dalla procura. Leggi tutto

„Qualcuno sente le voci di chi sta nel carcere di Patnos?“

Il prigioniero politico Burhan Şık che si trova nel carcere di tipo L di Patnos in Turchia lamenta „trattamenti illegali e disumani“, tra cui tortura sistematica, isolamento e maltrattamenti. Leggi tutto

Prigionieri torturati minacciano digiuno fino alla morte

Süleyman Saçal, uno dei prigionieri che vengono torturati nel carcere di Osmaniye, dichiara che se la tortura prosegue, inizieranno un digiuno fino alla morte. Leggi tutto

In carcere l’autrice curda Gulgeş Deryaspî

La scrittrice curda Gulgeş Deryaspî è stata arrestata a Bedlîs. La procura accusa l’autrice che fa parte del centro curdo PEN di, „appartenenza a un’organizzazione terroristica“. Leggi tutto

Zehra Doğan, “la mia matita contro l’oppressore”

A colloquio con la giornalista e artista curda che ha scontato quasi tre anni di carcere per un disegno di una città in guerra Leggi tutto

Giocattoli per bambini in carcere: nessun sogno resta incompiuto

Quattro anni fa 33 giovani hanno perso la vita in un attentato suicida di IS a Pirsûs. I loro famigliari in loro ricordo hanno raccolto giocattoli e li hanno mandati a bambini che si trovano nelle carceri turche. Leggi tutto

Gli avvocati di Abdullah Öcalan hanno chiesto di poter vedere il loro cliente

Una nuova domanda è stata presentata all’ufficio del procuratore capo di Bursa dagli avvocati di Abdullah Öcalan, dopo che 7 domande sono rimaste senza risposta. Leggi tutto

Güven: Le cure di chi ha partecipato allo sciopero della fame sono esposte all‘arbitrio

Leyla Güven ha presentato al Parlamento turco un’interrogazione al governo in cui ha criticato che le cure mediche di attivist* che hanno partecipato allo sciopero della fame sono subordinate all’arbitrio delle direzioni delle carceri. Leggi tutto

Prigionier* del PKK e del PAJK ricordano la resistenza del 14 luglio

Prigionier* del PKK e del PAJK hanno rilasciato una dichiarazione per ricordare il 37° anniversario della resistenza di digiuno fino alla morte ad Amed nel 1982. Leggi tutto

Trasferimento forzato di prigionieri che hanno partecipato allo sciopero della fame

Prigionieri che hanno partecipato allo sciopero della fame per la rimozione dell’isolamento di Abdullah Öcalan, con il pretesto di cure mediche vengono distribuiti forzatamente in altre carceri. Protestano con nuovo scioperi della fame. Leggi tutto