Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 15 novembre 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Turchia

Hasankeyf, quando lo Stato sommerge la memoria

Il Southestern Anatolia Project (Güneydogu Anadolu Projesi) è uno dei progetti della grande Turchia targata Erdogan. Come il taglio del secondo Bosforo, come e più del restyling di Istanbul che elimina il Gezi Park. Leggi tutto

Condanniamo la Cospirazione Internazionale del 15 Febbraio

Il 15 febbraio 1999 rappresenta per il Medio Oriente, specialmente per i curdi, la data di attuazione del movimento contro-rivoluzionario, vale a dire del complotto internazionale Leggi tutto

Contrasto ai matrimoni forzati in Emilia

Contrasto ai matrimoni forzati in Emilia-Romagna Presentazione di linee guida per operatrici e operatori
ci sarà rappresentante delle donne curde Leggi tutto

Roboski. Due anni senza giustizia

Sono trascorsi già più di due anni dalla notte del 28 dicembre 2011, in cui caccia militari turchi bombardarono un’area nei pressi del confine tra la Turchia ed il Kurdistan meridionale (Nord-Iraq). A terra, tra la neve, rimasero i pezzi brutalmente mutilati dei corpi di 34 persone Leggi tutto

Pubblicato ad Istanbul il rapporto 2013 sui diritti umani

La sezione di istanbul dell’Associazione dei diritti umani(IHD) ha pubblicato il rapporto 2013 “Sulle violazioni dei diritti umani nella regione di Marmara “ Leggi tutto

The Guardian pubblica una lettera di Öcalan

NEWS CENTER (DİHA) – La lettera inviata dal  leader del Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK), Abdullah Öcalan  oggi e’ stata pubblicata dal quotidiano noto in tutto il mondo The Guardian. Leggi tutto

Sakine, Fidan, e Leyla hanno lavorato per la libertà e la pace in Kurdistan

Sakine Cansız, co-fondatrice del PKK (Partito dei Lavoratori del Kurdistan), e una delle tre attiviste curde assassinate a Parigi lo scorso anno, è nata in provincia di Dersim nel 1957 Leggi tutto

Non è mai stato così difficile tenere in mano una penna

Una lettera di Feride Cansız a sua sorella Sakine (Sara).

Sakine Cansız, una delle co-fondatrici del PKK, è stata assassinata un anno fa, il 9 Gennaio 2013, insieme ad altre due attiviste kurde, Fidan Doğan e Leyla Saylemez Leggi tutto

Turchia: assolti i militari responsabili della strage di Roboski

Ennesimo schiaffo alla giustizia e ai diritti del popolo curdo da parte delle istituzioni turche. Oggi un tribunale militare di Ankara, dopo 15 mesi di ‘inchiesta Leggi tutto

Giustizia per Sakine, Rojbîn e Leyla, le attiviste curde assassinate a Parigi il 9 gennaio 2013 .Sono 365 giorni che esigiamo verità e giustizia!

Le attiviste curde Sakine Cansiz, Dogan Fidan e Leyla Saylemez sono state assassinate mercoledì 9 gennaio 2013 in pieno giorno nel cuore di Parigi Leggi tutto