Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 19 giugno 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Iran

Rappresentante politico kurdo in sciopero della fame fino alla morte a Tehran

1 Marzo 2013
Il rappresentante politico kurdo Rahim Ilyasi (Şahram), detenuto all’interno del carcere di  Rêca-i Şehr a Tehran (la capitale e la più grande città dell’Iran), ha intrapreso uno sciopero della fame fino alla morte e si è cucito la bocca il 24 Febbraio, per protestare contro il direttore del carcere Ferec Nêjad, che lo ha sottoposto a pesanti torture arbitrarie ed insulti.  Leggi tutto

Neshtiman, a ritmo di Kurdistan

24 Febbraio 2013
Neshtiman significa terra natia. Ma soprattutto è il primo gruppo a riunire musicisti curdi provenienti da tre delle 4 nazioni nelle quali è diviso l’antico Kurdistan. Incontro con Hussein Zahawy, direttore artistico del progetto. Leggi tutto

Nuova impiccagione pubblica in Iran

27 Gennaio 2013
Secondo la stampa ufficiale iraniana, un uomo è stato impiccato in pubblico durante le prime ore di sabato mattina a Kerman (Iran sud-orientale). Leggi tutto

Si intensificano gli appelli per i due giovani kurdi mentre la loro morte si avvicina

9 Gennaio 2013
Le famiglie di Lokman e Zanyar Muradi, due rappresentanti politici kurdi incarcerati che rischiano l´esecuzione imminente da parte del regime iraniano, hanno invitato ad agire urgentemente. ”I nostri figli non sono colpevoli. Il reato qui è la pena di morte inflitta loro: è un crimine contro l´umanità”, hanno dichiarato. Leggi tutto

Due fratelli kurdi saranno giustiziati dal Governo iraniano

8 gennaio 2013
Secondo informazioni che il servizio kurdo di ANF ha ottenuto da fonti locali nella città del Kurdistan Orientale Sine, due rappresentanti politici kurdi, i fratelli Lokman e Zanyar Muradi, saranno giustiziati dal regime iraniano nei prossimi giorni. Leggi tutto

Sette persone impiccate in Iran

31 dicembre 2012
La scorsa settimana sette persone sono state impiccate nella città iraniana di Isfahan, secondo quanto riportato dal quotidiano Kayhan che ha basato il suo rapporto sulle dichiarazioni del procuratore della città. Leggi tutto