Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 15 dicembre 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Arrestate tre sindache HDP

Arrestate tre sindache HDP

27 novembre 2019


Con Gülistan Öncü, Nalan Özaydin e Mülkiye Esmez, Turchia sono state arrestate altre tre sindache dell’HDP. Delle co-sindache e dei co-sindaci elett* a marzo, ora 18 sono in carcere.Le co-sindache Gülistan Öncü (Stewr/Savur), Nalan Özaydin (Şemrex/Mazıdağı) e Mülkiye Esmez (Dêrik) sono state arrestate a Mêrdîn (Mardin). Le tre politiche locali del Partito Democratico dei Popoli (HDP) erano state fermate il 15 novembre. Ieri, dopo dodici giorni di custodia di polizia sono state portate davanti al giudice. È stato emesso un mandato di arresto con accuse di terrorismo.

Il numero delle co-sindache e dei co-sindaci dell’HDP arrestat* così è cresciuto a 18. Anche nel caso della e dei co-sindaca destituita di Van, Bedia Ertan Özgökçe, la procura generale ha chiesto un manato di arresto.

Comuni curdi sotto amministrazione forzata

Il governo AKP dal 19 agosto ha nominato amministratori forzati in 24 prima guidati dall’HDP. Finora contro 36 delle e dei co-sindac* elett* dell’HDP a marzo, ormai sono stati emessi mandati di arresto. L’HDP nelle elezioni del 31 marzo di quest’anno ha vinto le elezioni in 65 comuni con grande distacco. In sei comuni i sindaci eletti non sono neanche riusciti a assumere l’incarico perché il comitato elettorale ha negato loro il riconoscimento. Al loro posto, nonostante la sconfitta, sono diventati sindaci i candidati dell’AKP. I commissari nominati per l’amministrazione forzata dal Ministero degli Interni sono governatori nominati e presidenti di province e distretti.

Dozzine di arresti in un giorno

La repressione contro l’opposizione curda in Turchia marcia a pieno ritmo. A Kocaeli nella Turchia occidentale oggi sono state perquisite diverse sedi del Partito Democratico dei Popoli (HDP) e ci sono stati venti arresti. A Ankara è stata arrestata la giornalista Berivan Altan. Lavora come corrispondente dell’agenzia stampa Mezopotamya Ajansi (MA), il cui ufficio a Mersin è stato a sua volta assaltato dalla polizia. Lì è stato arrestato il giornalista Öksüz. Nelle perquisizioni domiciliari nella città sono state fermate almeno altre quattro persone. A Van venti giovani sono stati arrestati nelle loro abitazioni.

Fonte: ANF


Inserisci un commento