Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 19 settembre 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

HBDH attaccano produzione militare a Izmir

HBDH attaccano produzione militare a Izmir

14 agosto 2019


L’alleanza guerrigliera di sinistra HBDH a Izmir ha attaccato una fabbrica che produce per l’esercito turco.L’offensiva dell’alleanza guerrigliera di sinistra Movimento Rivoluzionario Unito dei Popoli (Halkların Birleşik Devrim Hareketi, HBDH) continua senza sosta. La milizia di vendetta Mahsum-Korkmaz delle HBDH il 12 agosto a Izmir-Bornova ha attaccato una fabbrica che produce container e serbatoi per l’esercito turco. Nell’azione sono stati distrutti tutti i container. In una dichiarazione a proposito dell’azione si afferma: „Coloro che traggono profitto dal dolore di altri popoli, invasioni e massacri, che forniscono sostegno logistico alla guerra, pagheranno per questo. I profittatori della guerra verranno messi a confronto con la realtà della guerra.“

L’azione è avvenuta in memoria dell’inizio della lotta armata del PKK il 15 agosto 1984. Le HBDH in proposito scrivono: „La svolta del 15 agosto porta in sé lo spirito della resistenza del ‘771, lo spirito di Mahir Çayan, Deniz Gezmiş e İbrahim Kaypakkaya. La svolta del 15 agosto descrive la linea della lotta unita dei popoli.“

È tempo di distruggere il fascismo AKP-MHP“

„Proprio ora è il tempo giusto per l’allargamento della guerra rivoluzionaria, per la distruzione del fascismo dell’AKP-MHP“, dichiarano le HBDH e fanno appello alle e ai giovani della Turchia e del Kurdistan: „Le azioni che conduciamo da giorni rappresentano un faro per la liberazione dal fascismo. Hanno aperto la strada. Con la forza della linea della lotta comune, il suo potenziale e la sua determinazione strapperemo il fascismo AKP-MHP dalle radici. Ovunque siate e per quanti possiate essere, aprite la guerra contro le istituzioni del fascismo, non lasciate che dormano tranquilli nei vostri quartieri, nelle vostre scuole, illuminate le notti!“

Fonte: ANF


Inserisci un commento