Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 19 ottobre 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Kongreya Star inizia maratona di azioni in Rojava

Kongreya Star inizia maratona di azioni in Rojava

12 agosto 2019


La confederazione curda di donne in Rojava il 17 agosto con il motto „Per la difesa della dignità – Contro IS e l’occupazione“ inizierà una maratona di azioni. Sono previste molteplici azioni in tutta la Siria del nord e dell’est.IL coordinamento del Kongreya Star, la confederazione del movimento delle donne curde in Rojava, ha annunciato una maratona di azioni contro le minacce di occupazione turche in Siria del nord e dell’est. Con il motto „Per la difesa della dignità – Contro IS e l’occupazione“ a partire dal 17 agusto sono previste molteplici azioni in tutte le città del Rojava. Daliya Hanan della confederazione delle donne ha dichiarato che i preparativi marciano a pieno ritmo. „Così come con la nostra forza di volontà abbiamo sconfitto il cosiddetto ‚Stato Islamico‘ faremo rientrare nei ranghi anche lo Stato turco come sostenitore di Daish [acronimo arabo per IS]“, ha dichiarato l’attivisita.

Nell’ambito della campagna verranno organizzati seminari, dibattiti e iniziative culturali. L’attenzione è nell’informazione sulle minacce turche contro il Rojava. Da quando il Presidente turco ha annunciato di iniziare un’altra invasione in Siria del nord, le attività delle cellule dormienti del cosiddetto IS sono aumentate. Quasi ogni giorno ci sono attentati. Cinque giorni fa tre bambini sono stati uccisi nell’esplosione di una bomba davanti a una scuola a Tirbespiyê. Nello stesso giorno a Qamişlo è stata arrestata un’attentatrice suicida che progettava attentati in occasione della festa del sacrificio. Secondo quanto riferito dalle forze di sicurezza locali, gli islamisti ricevono istruzioni dalla Turchia. Ma anche il Pentagono ha già fatto notare il pericolo di una rivitalizzazione di IS in Siria del nord e dell’est. L’organizzazione di islamisti avrebbe iniziato a creare „nuovi gruppi“ nel Paese, si afferma nel rapporto del Ministero di Difesa USA.

„Non permetteremo che si ripeta lo scenario di Efrîn“, ha sottolineato Daliya Hanan. La confederazione delle donne si opporrà in modo deciso contro un’invasione, ha proseguito l’attivista. Le azioni previste inoltre vanno intese come sostegno per le azioni degli „scudi umani“ in città come Kobanê, Serêkaniyê e Girê Spî. „Tutte le donne della regione parteciperanno alla maratona di azioni“, ha annunciato Hanan.

Fonte: ANF


Inserisci un commento