Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 21 maggio 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Sulla situazione dellle donne a Efrîn

Sulla situazione dellle donne a Efrîn

9 maggio 2019


Dopo l’occupazione di Efrîn le donne vengono espulse in modo mirato dalla vita pubblica. Quotidianamente si verificano violenze, stupri e sequestri.  Sotto l’occupazione turco-islamista a Efrîn ogni giorno si verificano nuovi casi di maltrattamenti, stupri, saccheggi e deportazioni. L’agenzia stampa ANHA ha pubblicato nuove informazioni su quello che succede alle donne.

Nei distretti di Şera e Raco sono state sequestrate diverse donne. Si tratta di Roşîn Hebeş del villaggio Dêr Sewan, di due donne di Gemrok e di Emîna Daûd Ekaş di Meydan Ekbes a Raco.

Di dozzine di donne che sono state sequestrate dall’inizio dell’invasione militare, continua a mancare qualsiasi traccia. I sequestri con le armi in pugno, in particolare di donne giovani, avvengono in modo aperto. I parenti vengono ricattati per ottenere un riscatto, molte donne vengono stuprate.

Secondo quanto viene riferito dalla regione, i sequestri quotidiani a Efrîn sono aumentati. Nei controlli stradali le donne sono esposte a continue violenze. Queste azioni vengono considerate una misura mirata con la quale si vogliono espellere le donne dalla vita pubblica.

 

ANF


Tags

Inserisci un commento