Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 16 luglio 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

IHD: Ci sono 743 bambini con le loro madri in carcere

IHD: Ci sono 743 bambini con le loro madri in carcere

9 aprile 2019


La Commmisione minori di IHD di Diyarbakir ha sottolineato che lo Stato turco ha violato i trattati internazionali e ha affermato: “ Ci sono almeno 743 bambini con le loro madri in carcere”.

La Commissione minori dell’Asociazione dei diritti umani (IHD) di Diyarbak ha rilasciato una dichiarazione scritta sui bambini costretti a vivere in carcere con le loro madri. La dichiarazione afferma che lo Stato di Emergenza è ufficialmente finito, ma continua a tutti gli effetti, e che sta lasciando segni profondi sulla vita dei bambini che saranno molto difficili da recuperare.

“ Ci sono almeno 743 bambini determinati ad oggi in Turchia che sono stati costretti a vivere dentro le carceri con le loro madri”, afferma la dichiarazione che prosegue:

L’AKP non riconosce gli ordini dei tribunali

“Una donna di nome Sukran Irge, che si trova nel carcere chiuso di tipo E di Diyarbakir insieme ai suoi due bambini, aveva fatto ricorso alla Corte Costituzionale che aveva accettato l’appello della madre il 28.06.2016, e aveva dato un messaggio al governo che doveva adottare provvedimenti legali in materia. Ma decine di bambini continuano a vivere in carcere in condizioni malsane insieme alle loro madri.”

La bambina malata Avasin Usanmaz in carcere

“Avsin Usanmaz vive in carcere con la madre Hulya Usanmaz. Lei è una bambina di 16 mesi che soffre di emangioma; afferma IHD che afferma quanto segue:

“L’appello rivolto alla Procura della Repubblica di rinviare l’esecuzione della sentenza della madre in modo che i problemi di salute di Avsin Usanmaz possano essere affrontati pur mantenendo il suo legame con sua madre è stato respinto. Vorremmo affermare che il rifiuto emesso dal pubblico ministero viola i trattati internazionali di cui la Turchia è firmataria.E un bambino malato che si trova in una prigione nonostante i rapporti del dottore è inaccettabile.Chiediamo a tutte le autorità di prendere tutte le disposizioni legali per garantire che questi bambini possano continuare la loro vita in buone condizioni. Prevediamo inoltre che le autorità adottino misure urgenti e rinviino l’esecuzione pena della madre Hulya Usanmaz per la cura urgente di Avsin Usanmaz “

 

ANF


Inserisci un commento