Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 19 marzo 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Scioperi della fame: La vita come strumento di pressione

Scioperi della fame: La vita come strumento di pressione

3 marzo 2019


Scheda informativa sul contesto politico dello sciopero della fame- Per definizione, lo sciopero della fame è una forma di resistenza passiva da parte di un individuo o di un gruppo.Rifiutando deliberatamente di mangiare, viene coscientemente accettato il rischio di lesioni personali o di morte.

All’interno delle carceri, pratiche di resistenza basate sull’abnegazione sono adottate in prevalenza da prigionieri politici. La trasformazione del corpo in un metodo di resistenza da parte di chi insorge contro l’autorità dello Stato, è uno degli aspetti più importanti di queste pratiche.

Il Mahatma Gandhi è stato uno dei politici più famosi ad adottare questo tipo di strategia nella sua lotta contro il razzismo e per la parità dei diritti degli indiani. Come leader del movimento per l’indipendenza in India, ha contribuito in modo significativo alla fine pacifica del dominio coloniale britannico in India con la resistenza non-violenta e gli scioperi della fame.



Inserisci un commento