Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 17 febbraio 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Rifiutata di nuovo una richiesta di visitare Öcalan

Rifiutata di nuovo una richiesta di visitare Öcalan

1 febbraio 2019


La richiesta di visita degli avvocati dal rappresentante curdo Abdullah Öcalan oggi stata nuovamente rifiutata. È ancora attesa la decisione rispetto a una vista dei familiari. La procura di Bursa ha rifiutato una nuova richiesta di visita per assistenza legale dal precursore curdo Abdullah Öcalan.

La procura di Bursa ha rifiutato una nuova richiesta di visita per assistenza legale dal precursore curdo Abdullah Öcalan.

La richiesta di visita è stata presentata mercoledì dagli avvocati Raziye Öztürk, Serbay Köklü e Cengiz Çiçek. Come nella maggior parte dei casi il rifiuto è stato motivato con „limitazioni imposte al condannato in applicazione di sanzioni e misure di sicurezza secondo la legge n. 5275”. Dal 27 luglio 2011 non vi sono più state visite degli avvocati da Öcalan.

Anche il fratello di Öcalan, Mehmet Öcalan, sua sorella Fatma Öcalan e il suo procuratore legale Mazlum Dinç e i parenti di Hamili Yıldırım, Ömer Hayri Konar e Veysel Aktaş hanno presentato richiesta di visita a Imrali. La decisione in proposito è ancora attesa.

Il rappresentante del popolo curdo Abdullah Öcalan dal suo sequestro nel febbraio 1999 nell’ambasciata greca a Nairobi / Kenia si trova sull’isola carcere turca Imrali. Per undici anni è stato l’unico prigioniero sull’isola – sorvegliato da oltre mille soldati. L’ultima visita dei suoi avvocati è avvenuta il 27 luglio 2011. Così da oltre sette anni gli viene negata qualsiasi assistenza legale. Öcalan con questo detiene il „record europeo“ di detenzione senza accesso a un avvocato.

Dall’aprile 2015 si trova di fatto in isolamento totale. Dopo l’ultima visita dei familiari l’11 settembre 2016, suo fratello Mehmet Öcalan ha potuto rivederlo per la prima volta il 12 gennaio a Imrali.

ANF


Inserisci un commento