Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 12 dicembre 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Nessuna zona di sicurezza sotto controllo turco

Nessuna zona di sicurezza sotto controllo turco

17 gennaio 2019


L’Amministrazione Autonoma della Siria del nord e dell’est dichiara che una „zona di sicurezza“ sotto controllo turco è inaccettabile. Dopo le Forze Siriane Democratiche (FSD) anche il Consiglio Esecutivo dell’Amministrazione Autonoma della Siria del nord e dell’est ha rilasciato una dichiarazione sulla istituzione di una zona di sicurezza. Nella dichiarazione si afferma: “Non accetteremo una zona di sicurezza sotto controllo turco nel nord della Siria.“

La dichiarazione recita:

„Dall’inizio della crisi siriana la Turchia cerca in ogni modo di occupare territorio siriano. Inizialmente la Turchia ha usato soprattutto al-Nusra e IS, più tardi ha occupato lei stessa Jarablus, Azaz, Idlib e alla fine Efrîn. Ora minaccia la Siria del nord e dell’est.

Lo Stato turco con l’istituzione di una cosiddetta zona di sicurezza cerca di attuare i suoi piani in Siria del nord e dell’est. Non non accettiamo alcuna zona di sicurezza nella nostra regione che sia sotto il controllo della forza occupante Turchia. La Turchia in questo questo modo vuole distruggere il sistema democratico che la popolazione ha creato nella regione. Si vogliono annientare le conquiste e diritti dei popoli della Siria del nord e dell’est. Come può la Turchia in quanto attore della crisi può garantire la sicurezza in una regione? Quali che siano il nome e la modalità con le quali la si vuole attuare, noi non accetteremo mai un’occupazione turca della nostra regione.

Invitiamo le potenze internazionali, le Nazioni Unite e la Coalizione Internazionale ad impedire violazioni del confine nella regione. Una zona di sicurezza che non sia sotto il controllo delle Nazioni Unite e di truppe di pace non verrà mai accettata dai popoli della regione.“

ANF


Tags

Inserisci un commento