Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 23 giugno 2018

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Besê Hozat: È tempo per HDP di porre fine al regime AKP-MHP

Besê Hozat: È tempo per HDP di porre fine al regime AKP-MHP

5 giugno 2018


L’esponente del Consiglio esecutivo della KCK ha fatto appello ai curdi e agli aleviti in Europa a votare per l’HDP. In un’intervista al giornale Yeni Özgür Politika, la co-presidente del Consiglio esecutivo della KCK (Unione delle comunità del  Kurdistan), Besê Hozat, ha affermato che i curdi e gli intellettuali aleviti che sono stati costretti ad andare in esilio in Europa hanno il potere di porre fine al fascismo AKP-MHP.

Le elezioni del 24 giugno, afferma Hozat, sono le elezioni della Turchia più cruciali della storia e ha fatto appello alla gente di Turchia che vive in Europa: ” Il solo partito che può rovesciare il potere fascista dell’AKP-MHP è HDP. Se HDP non supera lo sbarramento l’AKP otterrà liberamente 60/70 deputati in Kurdistan. Curdi, aleviti e le donne che vivono in Europa devono andare ai seggi e dare il loro voto a HDP per impedire che questo avvenga”. Osservando che i curdi e gli aleviti sono sottoposti a minaccia di genocidio, la co-presidente del Consiglio esecutivo della KCK ha aggiunto: ” Con le elezioni del 24 giugno il regime fascista dell’AKP-MHP si attende che compia le politiche genocide e pratiche vecchie di secoli, persino con la guerra civile. Dunque la fascista dittatura di Erdogan sta cercando di sradicare la vita di tutte le differenti identità oppresse, in modo particolare i curdi e gli aleviti”.

 

AKP e MHP sono sul letto di morte

La politica di guerra militarista e dittatoriale attuata dal governo fascista AKP-MHP è sul letto di morte. La lobby di guerra dell’AKP-MHP ha gettato la Turchia in una maggiore guerra e caos. In Turchia, l’economia basata sulla produzione come l’agricoltura, è stata esaurita.  Le zone rurali sono collassate, il genocidio economico ed ecologico ha portato ad un grande genocidio sociale e culturale”. Hozan ha proseguito: ” Anche l’occupazione di Afrin ha giocato un ruolo importante nella decisione di convocare elezioni anticipate. Anche la congiuntura politica ed il bilancio della regione potrebbero cambiare in ogni momento. Molte situazioni potrebbero presentarsi e disgregare i piani del governo AKP-MHP. Non c’è dubbio che è una situazione in ebollizione”.

Il voto in Europa è importante

“L’Europa è davvero la chiave. – ha affermato Hozat – HDP ha bisogno dei voti e dei nostri amici in Europa per superare la soglia. La popolazione curda e alevita è piuttosto alta in Europa. Queste elezioni sono importanti dal punto di vista di curdi e degli aleviti. Il regime dell’AKP-MHP ha attuato una politica di genocidio contro i curdi e gli aleviti e vede queste elezioni come la possibilità di completare il suo lavoro. Ecco perché i curdi, gli aleviti e tutti i popoli della Turchia in Europa dovrebbero andare alle urne e votare per l’HDP, per sbarazzarsi del fascismo dell’AKP-MHP “.

Il voto delle donne all’HDP

Le donne, dentro e fuori la Turchia, hanno un ruolo importante nel garantire che l’HDP superi lo sbarramento con il loro voto, ha affermato Hozat. “Il governo dell’AKP-MHP è un’alleanza sessista e anti-donne. Sappiamo tutti che il governo di destra basato su ideologie nazionaliste, settarie, religiose e sessiste è nemico delle donne “. Sottolineando che “intellettuali, accademici, giornalisti, politici, artisti, democratici e pattriottici sono stati arrestati”, Hozat ha affermato: “Anche i settori liberal democratico e conservatori, che un tempo hanno svolto un ruolo importante nel dominio dell’AKP, sono stati liquidati. Lo stato è stato ridisegnato dall’AKP-MHP.

Questa politica di liquidazione non è solo nell’esercito, ma anche nel sistema giudiziario, nel MIT, nell’istruzione, nella sanità, nell’economia, nella politica, nello sport, in tutti gli ambiti della vita. Le prigioni della Turchia sono piene di intellettuali, scrittori, artisti, accademici, giornalisti, politici. Quelli che non sono imprigionati sono fuggiti in Europa. In questo senso, si sta verificando anche una grande fuga di cervelli “.

Appello agli intellettuali

Hozat ha concluso la sua intervista dichiarando: “Artisti, politici e intellettuali sanno molto bene che il modo per rovesciare il potere fascista dell’AKP-MHP è garantire che HDP superi lo sbarramento. A tale riguardo, sia il voto per l’HDP che l’invito alla società a votare per l’HDP è un dovere umanitario, nonché un dovere intellettuale democratico di sinistra socialista, democratico, libertario e liberale.

Ogni voto all’HDP è un voto per la democrazia, la libertà, l’uguaglianza, la giustizia. Verranno giorni luminosi e belli. Non c’è dubbio che sono gli intellettuali che conoscono meglio questa verità “.

ANF


Inserisci un commento