Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 15 agosto 2018

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Heyva Sor: almeno 65 civili uccisi ad Afrin

Heyva Sor: almeno 65 civili uccisi ad Afrin

31 gennaio 2018


Heyva Sor a Kurdistan( la Mezza Luna Rossa in Kurdistan) ha rilasciato un rapporto ed ha annunciato che almeno 65 civii sono stati uccisi negli attacchi aerei delle forze armate turche ad Afrin tra il 20 ed il 29 gennaio. Il rapporto avverte che ai civili  sono necessari aiuti umanitari e medici. Il rapporto afferma che la popolazione era di circ 500.000 persone prima del 2011 e che con la migrazione di 250.000 sfollati questo numero ha raggiunto le 800.000.

Heyva Sor un Kurdistan ha pubblicato un rapporto sugli attacchi contro Afrin e ha annunciato che almeno 65 civili sono stati uccisi nei bombardamenti delle Forze armate turche e dell’esercito libero siriano (FSA) tra il 20 gennaio e il 29 gennaio.

Secondo il rapporto di Heyva Sor basato sulle dichiarazioni di attivisti civili e delle SDF, circa 200 obiettivi civili e militari sono stati bombardati tra il 20 gennaio e il 25 gennaio.

Il rapporto afferma che almeno 65 civili, tra cui 20 bambini e 12 donne, sono stati uccisi negli attacchi che hanno preso di mira le aree settentrionali e occidentali di Afrin.

Il rapporto sottolinea che 163 civili sono stati feriti e 62 di questi civili feriti sono donne e bambini.

Il rapporto afferma anche che: “I civili devono rifugiarsi in rifugi in pessime condizioni a causa dei bombardamenti turchi. Le necessità umanitarie e mediche per i civili nella zona sono aumentate a causa degli sfollati e dei bombardamenti. Ci sono gravi preoccupazioni per i civili, in modo particolare per donne e bambini, che si trovano in aree remote e che non hanno accesso ad adeguate cure sanitarie, al rifugio e al cibo.

Il rapporto dichiara che almeno tre civili sono stati uccisi e uno è rimasto ferito nel bombardamento di artiglieria su  Kobanê, Manbij, il Cantone di Cizira ed Afrin; “Oltre ai 63 civili uccisi e ai più di 160 feriti, ci sono persone sotto le rovine degli edifici che sono stati presi di mira dall’esercito turco. Le squadre di Heyva Sor potrebbero evacuare alcuni di loro, ma ci sono ancora corpi che non sono ancora stati raggiunti. Più di 25.000 civili, compresi i rifugiati in fuga dalle loro case a causa dei bombardamenti turchi devono spostarsi .

Heyva Sor ha anche aggiunto nel rapporto una lista urgenteper i civili. Gli aiuti umanitari urgenti sono riportati come segue:

Sostenere gli ospedali con medicine e dispositivi poiché c’è molta pressione a causa del numero elevato di pazienti;ambulanze e materiali per la riparazione, latte per bambini, pannolini, materiali per l’igiene e altri materiali multiuso,coperte, materassi e tappetini come riparo di base essenziale· Articoli e indumenti invernali poiché le persone lasciano le loro case con breve preavviso e il più delle volte non hanno il tempo di portare con sé nulla, sacche di sangue a causa della mancanza di afflusso di sangue,  kit di primo socorso, articoli relativi alla chirurgia.

 

Vedi anche:

Heyva Sor A Kurd: Situazione umanitaria dopo 11 giorni di attacco turco ad AFRIN


Inserisci un commento