Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 14 dicembre 2017

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

I curdi siriani conquistano a IS le campagne intorno a Deir ez-Zor

I curdi siriani conquistano a IS le campagne intorno a Deir ez-Zor

4 dicembre 2017


Le Unità di Difesa del Popolo (YPG) in una dichiarazione alla stampa domenica hanno annunciato che le campagne di Deir ez-Zor sono state sottratte a Stato Islamico. L’annuncio è stato fatto insieme a ufficiali dell’esercito russo nella città di Deir ez-Zor. Le YPG hanno ringraziato le tribù arabe, la Federazione Russa e la coalizione a guida USA per la loro collaborazione nella sconfitta di IS nelle campagne di Deir ez-Zor.

“Dopo l’eroica resistenza delle Unità di Difesa del Popolo (YPG), e in collaborazione con le tribù arabe della regione che hanno aiutato a sradicare il terrorismo di Daesh nella regione di Deir ez-Zor, l’est dell’Eufrate è stato completamente ripulito dal terrorismo.  L’aiuto delle forze russe in Siria e della coalizione a guida USA è stato inestimabile” hanno detto le YPG.

“Ci congratuliamo con il popolo siriano in tutte le sue componenti per questa vittoria e ringrazio amo le forze della coalizione a guida USA e con le forze russe e la loro leadership La base aerea di Hmeimim in Siria per aver fornito sostegno aereo, logistico, di consulenza e di coordinamento sul terreno,” hanno aggiunto le YPG. “Speriamo anche di aumentare questo sostegno, copertura aerea e ora con la fine della guerra abbiamo il compito strategico di costruire una vita pacifica e infrastrutture perché il nostro Paese possa tornare alla sicurezza,” hanno detto le YPG.

Le YPG hanno anche annunciato la creazione di una nuova amministrazione con consigli civili. Saranno costituiti dalle tribù arabe di Deir ez-Zor, curdi, e altre minoranze etniche nell’area per governare le aree conquistate della Forze Siriane Democratiche (FSD) sostenute dagli USA sulla base di quello che hanno chiamato “fratellanza tra i popoli”.

Infine le YPG hanno chiesto sia alla coalizione sostenuta dagli USA e alla Federazione Russa di essere garanti per la pace e una soluzione democratica per il futuro della Siria e di garantire che le aree liberate vengano protette.

“Dichiariamo che siamo pronti a un comando e sedi operative comuni con i nostri partner nella guerra contro Daesh [ISIS] per aumentare il livello di coordinamento e per mettere completamente fine al terrorismo,” hanno detto le YPG.

“I difficili compiti di governare dopo ISIS in un’area in Siria che un tempo è stata quella più accogliente per ISIS, sono iniziati. Attualmente le FSD hanno il controllo di una larga parte di Deir ez-Zor. Questa è un’espansione del mandato delle FSD e in una delle aree della Siria per loro più difficili per operare,” Nicholas Heras, del Center for a New American Security ha detto a the Region.

“La gestione della costruzione di stabilità dopo ISIS a Deir ez-Zor è complicata e vulnerabile alle macchinazioni di Assad e dei suoi alleati iraniani che si trovano a sud dell’Eufrate e sono solo aspettando l’occasione per mandare via le FSD e i loro alleati USA da Deir ez-Zor,” ha aggiunto.

E è IS finito davvero a Deir Ez-zor? Heras dice non ancora e che le difficoltà sono ancora grandi.

“Deir ez-Zor è una sfida diversa da tutte le altre che le FSD hanno finora affrontato nella loro esistenza, è in larga parte territorio straniero, una partita molto diversa a livello sociale e politico anche da Raqqa o Tabqa o Manbij. La minaccia di un’insurrezione di ISIS a Deir ez-Zor è molto più alta, la base sociale che ISIS ha costruito tra la popolazione locale è molto più profonda. E con molto meno tempo di preparazione per le FSD per i giorni dopo ISIS. Le FSD The SDF ha il lavoro tagliato per questo,” ha concluso.

di Wladimir vanWilgenburg


Inserisci un commento