Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 21 ottobre 2017

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Le città curde sono tra le più povere in Turchia

Le città curde sono tra le più povere in Turchia

10 ottobre 2017


L’ultimo rapporto dell’Istituto di statistica turco mostra che le città curde sono tra le città più povere di Turchia. Delle 10 città più povere 9 sono prevalentemente curde. Secondo i risultati del Sondaggio regionale 2016 sul reddito e le condizioni di vita da parte del TUIK, Mardin, Batman, Siirt, Urfa, Diyarbakir, Van, Mus, Bitlis e Hakkari sono le città più povere della Turchia. Nelle città curde il reddito medio per famiglia è di circa sette dollari. Nelle città curde relativamente meno povere come Van, Muş e Bitlis il reddito medio giornaliero è di circa 8 dollari.

TÜİK afferma che in Turchia che ci sono 11 milioni di persone che cercano di vivere con meno di 5 dollari al giorno. Questo numero sale fino a 16 milioni se il reddito giornaliero è fissato a 6 dollari. La capitale Ankara ha avuto ancora nel 2016 il più alto reddito medio annuo in Turchia pari a 26.486 lire turche, seguita da Istanbul e dalla provincia egea di Izmir.

Discriminazione economica contro i curdi

Parlando del rapporto TÜİK l’economista Mehmet Yigitoğlu ha affermato che le ingiustizie sulla distribuzione della ricchezza diventa evidente in Turchia e ha criticato lo Stato turco per la discriminazione dei curdi attraverso le proprie politiche economiche. Yigitoğlu ha sottolineato che il numero di fabbriche in tutta l’Anatolia orientale e sudorientale è inferiore al numero di fabbriche della provincia di Kocaeli nella regione di Marmara.

 

ANF


Inserisci un commento

1 × 1 =