Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 10 dicembre 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Rapporto IHD:Esponenti di ISIS hanno sconfinato in Turchia

Rapporto IHD:Esponenti di ISIS hanno sconfinato in Turchia

17 giugno 2015


L’associazione dei diritti umani (IHD) ha dichiarato che almeno 50 esponenti dei gruppi di ISIS hanno sconfinato in Turchia da Girê Spî e che  lo stato turco non ha seguito l’arrivo di questi gruppi.Nel report  IHD ha affermato che migliaia di profughi tenuti al confine per 3 giorni non sono stati in grado di soddisfare bisogni fondamentali come l’alimentazione.

I civili al confine non erano in grado di soddisfare i loro bisogni elementari

Rappresentanti dell’Associazione dei diritti umani(IHD) si sono recati al valico di confine di Akçakale per esaminare le condizioni dei rifugiati,prevalentemente arabi,che sono dovuti fuggire da Girê Spî (Tel Abyad) a causa degli scontri nel mese di giugno tra i gruppi di ISIS  e le forze del PYD e di Burkan al Firat.Il comitato di IHD ha rilasciato il rapporto sulle proprie osservazioni ed ha dichiarato che tra il 3 ed il 13 giugno 2015 circa 23.250 persone hanno sconfinato in Turchia.

IHD ha riferito che lo stato turco ha vietatol’attraversamento del confine tra il 13 ed il 16 giugno e ha infine cambiato la sua politica il 16 giugno.IHD ha aggiunto che migliaia di persone,inclusi donne,bambini e disabili,sono stati tenuti al confine per 3 giorni,durante i quali questi civili non sono stati in grado di soddisfare bisogni fondamentali come l’alimentazione.

Le violenze di Isis hanno costretto i civili a cercare rifugio

IHD ha sottolineato che le violenze di ISIS sono state la principale causa della fuga dei civili e ha aggiunto che le popolazioni hanno incominciato a tornare a Girê Spî dopo che le forze delle YPG e di Burkan el Firat hanno liberato la città dai gruppi di ISIS.IHD ha dichiarato che il 90% dei civili erano arabi e si sono diretti nei campi profughi a Derik distretto di Mardin,ed il  rimanente 10% erano turcomanni che si sono diretti nei campi profughi di Osmaniye.

IHD ha anche evidenziato l’arresto dei giornalisti che avevano fatto domande al governatore di Urfa,ed ha aggiunto che i militari turchi avevano attaccato verbalmente i giornalisti arrestati.

I gruppi di ISIS hanno sconfinato in Turchia

Il comitato di IHD ha dichiarato che il 5 giugno i gruppi di ISIS hanno indirizzato i civili sfollati vero una zona piena di mine per poter usare il valico di confine di Akçakale per poter sconfinare in Turchia.IHD ha riferito che a seguito di questa manipolazione almeno 50 esponenti di ISIS sono entrati in Turchia.

IHD ha affermato che una quantità significativa dei rifugiati era composta da donne,bambini,anziani e disabili.A molti rifugiati è stato negato l’accesso ai campi e non potevano soddisfare i loro bisogni essenziali come l’alimentazione.

Nel suo rapporto IHD ha posto la questione del perché il valico di confine di è stato chiuso al passaggio tra il 13 e il 16 giugno,il quale ha costituito una minaccia grave alla sicurezza ed ha permesso ai gruppi di ISIS di passare in Turchia.

La tragedia doveva essere evitata

Il comitato di IHD ha dichiarato che la domanda che hanno rivolto rimane senza risposta,ed i loro tentativi di incontrare il governatore di Urfa sono stati ignorati.IHD ha sottolineato i casi di raggiro che hanno preso di mira gli sfollati e ha affermato che lo stato turco non ha fatto nulla al passaggio di più di 50 esponenti di ISIS.HD ha chiesto l’immediata consegna di aiuti umanitari attraverso il valico di Akçakale e ha detto che ulteriori casi di raggiro dovrebbero essere evitati a tutti i costi.


Inserisci un commento