Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 25 agosto 2016

Scroll to top

Top

Un commento

HDP rilascia un appello alla comunità internazionale per Kobanê

HDP rilascia un appello alla comunità internazionale per Kobanê

4 ottobre 2014


Il Consiglio direttivo centrale del Partito democratico dei popoli(HDP) ha rilasciato un comunicato chiedendo alla comunità internazionale di mostrare solidarietà con Kobanê.

Il comunicato inizia :“Kobanê si trova 160 km a nord di Aleppo ed è la capitale del cantone di Kobanê,il più piccolo dei cantoni istituiti nel Rojava(Kurdistan siriano o Kurdistan occidentale).Anche se sia il cantone di Kobanê che la città sono stati posti sotto assedio da parte di Isis per almeno due anni,hanno rappresentato un rifugio sicuro per i popoli di Siria dall’inizio del conflitto.

Con l’arrivo delle persone in fuga dal conflitto, la popolazione della città è aumentata di circa 5 volte i 62,634 abitanti della popolazione in base al censimento del 2010″.

Il comunicato ha sottolineato che ISIS ha lanciato un attacco inaspettato in Iraq,conquistando Mosul e sequestrando armi pesanti dell’esercito iracheno in fuga. “ISIS ha poi attaccato la patria degli Yezidi Sinjar, e dopo avervi commesso un massacro,ha trasferito carri armati, veicoli blindati, cannoni e razzi in Siria e li ha distribuito attorno a Kobanê, il più piccolo e il più isolato dei tre cantoni Rojava.”

L’HDP ha sottolineato che anche se l’attacco di ISIS, che ha avuto inizio il 15 settembre quando ISIS ha cominciato ad attaccare Kobanê con armi pesanti è stato fermato dalle Forze di Difesa Popolare (YPG),ISIS è abbastanza vicino a per bombardare il centro della città con cannoni e razzi. “ISIS è stato fermato a meno di 5 km dalla città, ma continua ad attaccare e prendere vite.”

Sottolineando il ruolo svolto dal governo della Turchia, il comunicato afferma ,”La Turchia, che ha il controllo del nord di Kobanê – l’unico lato che non è sotto assedio da ISIS -, impedisce a qualsiasi aiuto di raggiungere la città.”HDP ha sottolineato che la Turchia, fornendo supporto logistico, fisico e morale a El Nusra e alle bande di ISIS dall’inizio del conflitto in Siria,non concede ai curdi e alle forze l’autorizzazione di manifestare il loro sostegno lungo il confine,figuriamoci se permettono alle forze della resistenza a Kobanê di ricevere aiuti militari.

Il comunicato ha osservato che dal 15 settembre, quasi ogni giorno, le forze di sicurezza stanno usando proiettili veri, gas e idranti nei loro attacchi contro i parlamentari,i sindaci, gli studenti, le donne, i giovani,i giornalisti e gli attivisti che provengono da tutte le parti della Turchia a Pirsûs (Suruc), al fine di sostenere il popolo di Kobanê attraverso proteste pacifiche come organizzando catene umane.

Il comunicato di HDP si è concluso attraverso il rilascio di un appello internazionale alla solidarietà, invitando i popoli d’Europa, tutte le forze democratiche europee ad agire immediatamente,a mostrare la loro solidarietà con il popolo di Kobanê allo scopo di evitare un massacro simile a quello degli Yezidi in Sinjar, degli armeni in Kesab, degli aleviti in Lazkiye e degli Assiri a Ninive.

“Questa solidarietà, da un lato, può accadere sotto forma di sostegno politico nelle istituzioni e nei parlamenti;dall’altro lato può provenire anche in forma di aiuti umanitari e materiali che permetteranno la sopravvivenza di decine di migliaia di donne e bambini che sono fuggiti dalla guerra e dal conflitto che sono costretti a vivere in campi, soprattutto in considerazione dell’inverno si avvicina “,ha affermato HDP e ha ringraziato tutti in anticipo,con la ferma convinzione che non rimarrete in silenzio e mostrerete il necessario sostegno a questa questione.

ANF 3 Ottobre 2014


Comments

Inserisci un commento

2 × due =

Accetto
Navigando in questo sito accetti l'uso di Cookies e altri sistemi funzionali al funzionamento del sito web.Puoi negare il consenso tramite le impostazioni del tuo browser -Maggiori info