Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 27 maggio 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

I soldati aprono il fuoco sulla popolazione:un morto e 13 feriti


9 ottobre 2014


Un bambino di otto anni è stato ucciso e tredici persone sono rimaste ferite quando i soldati turchi hanno aperto il fuoco su migliaia di persone che si erano radunate in serata sui due versanti del confine di Qamishlo-Nusaybin.

Migliaia di persone si sono radunate nella città di Qamishlo e hanno marciato verso il confine di Nusaybin per protestare contro gli attacchi in corso,con il sostegno dello stato turco, delle bande di ISIS su Kobanê .Il corteo al confine è stato anche affiancato da dirigenti dell’Amministrazione democratica autonoma del cantone di Cizre.

In serata migliaia di persone hanno marciato verso il confine anche da Nusaybin.

I soldati turchi hanno attaccato le popolazioni con gas lacrimogeni e la folla ha risposto all’aggressione con le pietre.

Beşîr Remezan Arîf (Beşîr Mirîşko) di otto anni è stato ucciso e 13 persone sono rimaste ferite durante l’attacco.

ANF – QAMISHLO 09.10.2014


Inserisci un commento