Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 16 settembre 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Un’altro cittadino curdo ucciso dai militari turchi

Un’altro cittadino curdo ucciso dai militari turchi

30 settembre 2014


È stato riferito che Ciwan Behcet, una delle tre persone che sono state catturate dai soldati turchi mentre cercavano di attraversare il confine nella zona di Şenyurt del distretto di Kızıltepe della provincia di Mardin domenica, oggi è stata picchiata e il suo corpo gettato oltre il recinto verso il Rojava.

Secondo DİHA, Ciwan Behçet, Meshut İsmail e Xıdvan Emin, dal villaggio di Qerman nel cantone di Cizirê nel Rojava, sono stati fermati al confine turco mentre cercavano di attraversare il confine per visitare dei parenti domenica sera. I tre sono stati violentemente picchiati dai soldati causando la morte di Ciwan Behçet, mentre Meshut İsmail e Xıdvan Emin sono rimasti gravemente feriti. Il cadavere di Behcet e i due feriti sono stati gettati oltre il recinto al confine nel Rojava.

Ismail Hesen, che ha saputo che è morto suo nipote ha detto che Ciwan era andato in Siria per avere dei soldi dal padre di un bambino di 8 mesi malato di leucemia. Al suo ritorno sabato sera intorno all’una del mattino è stato fermato da soldati turchi presso la postazione militare di Karadoğan (Şali). Hesen ha aggiunto: “Dopo che sono stati selvaggiamente picchiati, gli sono stati tolti i vestiti sono stati gettati oltre il recinto. Ciwan è morto per le ferite, mentre Meshut ha un braccio rotto e il cranio fratturato. Xıdvan è ancora ricoverato all’ospedale di Dirbêspîyê per i colpi ricevuti sul corpo e alla testa.”

Hesen ha detto che al confine hanno costantemente vissuto dei problemi e che i soldati turchi gli hanno sparato.


Inserisci un commento