Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 20 settembre 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Comunicato stampa di HDP sulla situazione a Kobane

Comunicato stampa di HDP sulla situazione a Kobane

25 settembre 2014


Dal 24 Settembre 2014,la situazione attorno a Kobane si è drammaticamente deteriorata.

L’organizzazione terroristica ISIS ha continuato ad assoggettare villaggi a sud e a ovest di Kobane ad attacchi intensivi attraverso carri armati,artiglieria pesante e migliaia di combattenti.

A seguito dei pesanti scontri della scorsa notte,le nuove posizioni di ISIS rappresentano una minaccia imminente per la popolazione civile della città di Kobane.

Dall’attacco di Kobane il 15 Settembre 2014,la popolazione curda nella città si è mobilitata attorno alle loro Unità di protezione locali per resistere all’assalto.

ISIS ha fatto esplicito riferimento a tale questione e ha dichiarato che coloro che sono stati una parte della mobilitazione della comunità saranno giudicati come infedeli e si pongono di fronte alla “giustizia divina”, che nei loro comportamenti pregressi in Siria e in Iraq ha significato esecuzioni di massa.

La lotta contro l’estremista e odiosa ideologia di ISIS è ad una fase critica.Nella lotta a ISIS alcune situazioni devono essere affrontate con urgenza e priorità.L’assedio e gli attacchi su Kobane rappresentano una situazione del genere.Fino ad ora,gli attacchi internazionali mirati contro ISIS in Siria non hanno avuto alcun effetto sulla situazione disastrosa in Kobane.

Il mondo deve agire in modo deciso contro ISIS prima che commetta nuovi massacri,crimini di guerra e crimini contro l’umanità.Più di cento villaggi sono stati etnicamente puliti della loro popolazione curda.Oltre centomila persone,principalmente donne e bambini,sono scappati dalle brutalità di ISIS in un esodo di massa in Turchia .

Mentre le forze curde YPG si preparano a difendere Kobane e fermare un attacco di avvicinamento di ISIS, il destino di 350.000 inermi civili curdi all’interno della città rimane poco chiaro.

Ribadiamo le nostre richieste di intervento immediato da parte della comunità internazionale per evitare un genocidio a Kobane.

Selma Irmak  Membro del Parlamento in Turchia
Kemal Aktas  Membro del Parlamento in Turchia
SebahatTunceli  Membro del Parlamento in Turchia
Feleknas Uca ex Membro del Parlamento Europeo

25 Settembre 2014
Ginevra Svizzera

NAZIONI UNITE


Inserisci un commento