Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 14 novembre 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Parlamentare Yezida:aiutate il mio popolo


6 agosto 2014


La parlamentare Yezida Fayyan Dahel al parlamento di Baghdad ha dichiarato ieri che le bande di ISIS a Singal hanno massacrato gli yezidi,chiedendoal parlamento di agire.

Il Parlamento iracheno,che si era riunito per eleggere un nuovo primo ministro, ha visto l’angoscia della parlamentare curda Yezidi Fayyan Dahel.Dahel ha sollevato la questione sollevato dei massacri a Sijar ed è stata sostenuta da tutti i parlamentari curdi, mentre l’intero Parlamento si era alzato ed era rimasto in ascolto.

Rapiscono le donne per venderle al mercato

Fayyan Dahel ha affrontato il Presidente, dicendo:…. “siamo stati macellati nella regione di Sinjar Ci stanno uccidendo piangendo ‘la ilahe illallah’.500 giovani uomini sono stati assassinati.Rapiscono le nostre donne da vendere sul mercato Le violentano e le vedono come bottino di guerra. “

“Aiutate la nostra gente”

Fayyan Dahel ha continuato in lacrime dicendo: «Miei cari fratelli, la mia gente viene massacrati, così come in altre parti dell’Iraq sciiti, sunniti, cristiani, turcomanni e Shabak sono stati massacrati. Chiedo a voi tutti: mettete da parte le vostre differenze politiche e aiutate la mia gente. “

70 bambini e 50 persone anziane sono morte di fame sul monte Sinjar

Fayyan Dahel ha affermato:”ISIS ha ucciso 500 yezidi a rapito 500 donne come schiave concubine a Sinjar.”Ha affermato che le donne schiavi sono state portate in alcune aree nei pressi della città di Tal Afar, che è sotto il controllo ISIS.

“Nelle ultime 48 ore 32.000 famiglie sono fuggite.Sono nelle montagne di Sinjar,circondate e senza cibo e acqua.70 bambini e 50 persone anziane sono morte di fame”.Ha aggiunto che 500 donne erano tenute in un palazzetto dello sport.

Agire per prevenire una catastrofe

La deputata Fayyan Dahel ha chiesto al parlamento iracheno di agire e di intervenire per evitare che si verifichi un disastro.Quando ha finito il discorso si è rotta in lacrime ed è stata aiutata da altra donne parlamentari curde.

Dopo il discorso di Fayyan Dahel altri deputati hanno condannato i massacri perpetrati da ISIS e il dibattito sulla elezione di un nuovo primo ministro è stato rinviato.

Fonte:Anf


Inserisci un commento