Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 19 novembre 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Giovani turchi si uniscono alle YPG a Kobanê

Giovani turchi si uniscono alle YPG a Kobanê

3 agosto 2014


Centinaia di giovani stanno continuando ad unirsi nelle fila delle Ypg(Unità di difesa del popolo) e delle YPJ(Unità di difesa delle donne)per combattere contro le bande di ISIS ,che sin dai primi di Luglio hanno intensificato i loro attacchi contro Kobane e la rivoluzione del Rojava,,sotto la guida di poteri internazionali.

Accanto a giovani curdi,anche giovani turchi,arabi.armeni e Aleviti stanno rispondendo al recente appello per una mobilitazione a favore di Kobane.Ciwan Türko,un giovane turco proveniente dal Kurdistan del nord,è tra coloro che si sono uniti recentemente alle fila delle YPG per combattere contro i gruppi radicali islamici ,che stanno attaccando le popolazioni del Kurdistan occidentale.

Secondo il reporter di DIHA(Dicle news Agency)İsmail Eskin,Türko un giovane con idee politiche,ha preso parte attivamente nei primi movimenti rivoluzionari e nella resistenza di Gezi lo scorso anno.Türko ha criticato i movimenti rivoluzionari in Turchia per essere indifferenti agli sviluppi nel Rojava e ha sottolineato che il massacro di Roboski,gli omicidi non identificati ed altri massacri rimangono insoluti.

“Ali İsmail Korkmaz, Ethem Sarısülük e Berkin Elvan sono stati uccisi durante le proteste di Gezi,sono stati uccisi dalla polizia durante le proteste di Gezi e non abbiamo potuto fare nulla di fronte allo stato fascista dinanzi a noi quando abbiamo cercato di fare qualcosa. Ho una coscienza interiore. Sono qui per raggiungere un risultato “, dice Turko.

Continua sottolineando che”Per molto tempo ho seguito di sviluppi nel Rojava.Quello che ho visto è il fatto che il popolo curdo sta affrontando una repressione, uno sfruttamento e una crudeltà senza fine ovunque.Abbiamo anche assistito al sostegno della Turchia a Isis.Stanno cercando di uccidere la gente in Kurdistan facendoli attaccare da Isis.

Sono venuto qui con il mio onore,considerando una dignità venire qui come cittadino turco.Queste bande un giorno busseranno anche alla nostra porta se oggi non ci mobilitiamo con i compagni.Qui con i nostri compagni curdi,arabi,aleviti,sunniti ,e armeni combatteremo contro Isis che è la conseguenza dell’imperialismo e del capitalismo .Combatteremo per la nostra libertà,la pace e la fratellanza tra i popoli”.

Per quanto riguarda il vivere a Kobanê, dove è arrivato non molto tempo fa-Turko afferma:”Qui stiamo conducendo una vita comunitaria,vivendo insieme con la nostra gente,imparando a condividere,ricevendo addestramento,rafforzando l’amore ed il rispetto.Stiamo mantenendo vivo il socialismo.Sono in un mondo che ero abituato a sognare e sono molto contento di essere qui.Invito tutti coloro che difendono la fratellanza dei popoli nel Rojava”.

Türko racconta che e’ venuto nel Rojava per combattere per la pace e la libertà, e che egli resisterà fino all’ultima goccia di sangue.Egli sottolinea che chiunque non fa discriminazioni a causa di razza,lingua e religione dovrebbe unirsi alle YPG aggiungendo:”Questo è un dovere e una responsabilità per tutti noi.Ogni vero passo che si terrà qui sarà una stella per rendere la nostra vita in futuro meravigliosa.Lasceremo ai nostri figli un futuro onorevole”.

Türko dice che è venuto a Kobanê portando lo spirito della resistenza di Gezi,aggiungendo:”Qui stiamo conducendo una vita libera,la rivoluzione della gente del Rojava serve come modello a tutti noi”.

ANF – KOBANÊ 28.07.2014


Inserisci un commento