Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 20 settembre 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Il Partito democratico dei popoli (HDP): una breve storia

Il Partito democratico dei popoli (HDP): una breve storia

25 giugno 2014


Il Partito democratico dei popoli (HDP) e’ stato istituito dalle organizzazioni della societa’ civile,gruppi di sinistra e soggetti provenienti da settori sociali marginalizzati dalle politicheneoliberiste.Opera per diventare la voce dei senza voce della Turchia.

I manifestanti di Gezi Park la scorsa estate hanno espresso il grado di insoddisfazione popolare con il partito dominante della Giustizia e dello Sviluppo (AKP) ed il suo modo autoritario di governare.Tuttavia,le proteste di strada hanno anche illustrato la mancanza di una alternativa politica praticabile all’AKP.

Il Partito democratico dei popoli (HDP) è stato istituito per riempire il vuoto di “opposizione democratica” della Turchia.L’HDP e’ il risultato degli sforzi per unire sotto un unico tetto  la sinistra turca,il BDP,le popolazioni marginalizzate politicamente e la società civile.

Sebbene l’HDP ha svolto il suo primo congresso straordinario nell’Ottobre 2013, le sue radici affondano nel periodo pre-elettorale delle elezioni politiche del 2011.Il leader curdo Abdullah Ocalan aveva a lungo chiesto un partito di riferimento per tenere insieme in Turchia tutti i movimenti di sinistra.

Riteneva che il Partito della Pace e della Democrazia (BDP) si era rivolto solo ai curdi e si era confinato nel sud-est del paese,non riuscendo ad avere un impatto nazionale.A suo parere,un partito guida potrebbe colmare quello che aveva visto come un grande vuoto sul versante dell’opposizione turca.

L’appello di Ocalan ha prodotto i suoi primi risultati nel corso delle elezioni generali del 2011,quando il BDP  si era allineato con circa 20 partiti socialisti e i movimenti per formare il blocco Lavoro, Democrazia e Libertà.La coalizione è riuscita a ottenere 36 seggi parlamentari.

Dopo le elezioni, il Blocco ha proseguito le sue attività come Congresso Democratico del Popolo (HDK),organizzazione che rappresenta unitariamente ad un livello di base politici, società civile  e fasce sociali emarginate.

Come tale,l’HDK ha tentato di inserire la questione curda nella politica generale della Turchia e di riunire una serie di organizzazioni politiche sotto un’unica bandiera. HDK include una varietà di gruppi minoritari, inclusi gli aleviti, armeni, circassi, lazi, arabi e assiri, così come femministe, socialisti, partiti di estrema sinistra, movimenti ambientalisti, gruppi a favore delle comunità disabili ,gay e lesbiche (LTGB).

L’HDK, a sua volta, ha istituito  HDP il 16 ottobre 2013, eleggendo come co-presidenti Ertugrul Kurkcu, un importante socialista turco, e Sebahat Tuncel, una figura di spicco del movimento curdo.

Dopo la costituzione del partito,l’HDK  non e’ stato sciolto ma ha continuato il suo lavoro per unificare la società civile,popolazioni escluse e gruppi politici dissidenti in assemblee regionali a livello di base, rendendo queste assemblee il fondamento della politica nei processi decisionali di HDP.

L’appartenenza variegata del HDP è una chiara indicazione della pluralità che il partito pretende di rappresentare. Se la pluralità è un aspetto centrale del partito, l’accento posto sui gruppi svantaggiati e oppressi, un riflesso del suo orientamento di sinistra, è un altro.L’HDP ha adottato il sistema dei co-presidenti in linea con il suo principio di uguaglianza a tutti i livelli. Il partito ha inoltre assegnata una quota del dieci per cento per gli individui LTGB.

I deputati del BDP hanno aderito all’HDP alla fine dell’Aprile di quest’anno,in seguito alle elezioni locali, per costruire l’HDP come un partito completo.

ANF – NEWS DESK 22.06.2014 

Traduzione a cura della redazione di Retekurdistan


Inserisci un commento