Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 20 settembre 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Giovani agenti di origine kurda espongono una scioccante verita’ su televisione kurda

Giovani agenti di origine kurda espongono una scioccante verita’ su televisione kurda

5 giugno 2013


5 Giugno 2013

Tre attivisti curde, Sakine Cansız, Fidan Doğan and Leyla Şaylemez,furono orrendamente giustiziate nel cuore di Parigi, il 9 gennaio 2013. Questo attacco a sangue freddo è stato commesso da professionisti – la “Gladio” turca, che è anche conosciuta come “Stato profondo”.

Esecuzioni extragiudiziali contro intellettuali  curdi sono stati perpetrati dalla “Gladio”  turca per decenni.Questo atto di violenza è stato un attacco terroristico contro i curdi e questo caso è ancora irrisolto.Subito dopo l’assassinio politico di queste tre donne,cinque giovani infiltrati di origine kurda,sono inviati nella guerriglia.Questi giovani sono stati minacciati dal movimento islamista di Gulen e dal partito di governo in Turchia l’AKP (Partito della Giustizia e dello Sviluppo)e sono stati inviati sulle montagne kurde per unirsi al PKK al fine di ucciderne i dirigenti.

Il corrispondente di Nûçe TV ha intervistato questi giovani agenti che hanno rivelato tutto in un programma televisivo chiamato “Örümcek ağı”(Ragnatela),che e’ stato trasmesso sul canale televisivo kurdo  Nûçe TV.

Una di questi giovani era una studentessa presso una scuola di Gülen e viveva in un dormitorio di Gülen.La tredicenne “Serhildan” ha dichiarato a Erdal Er che i suoi direttori scolastici
Beşir Çalışkan e Fevzi Kılıç, l’avevano costretta a studiare in collegio.Le hanno anche promesso che avrebbe ricevuto delle borse di studio se fosse andata in collegio.“Serhildan”e’ andata in collegio con il permesso dei genitori.Lei ha incontrato la sua dirigente scolastica Kadriye,che era responsabile per le giovani donne kurde.

“Serhildan”ha riferito al corrispondente:

Le prime due settimane alla scuola di Gulen sono state normali.L’insegnamento era normale.La polizia turca era responsabile per la sicurezza della scuola.Indossavano abiti civili.Li ho incontrato
Yusuf Dadal,che era il responsabile per la sicurezza della scuola.Anche mia madre lo ha incontrato quando e’ venuta a trovarmi in dormitorio.

La falsa festa di compleanno

“Serhildan”, ha continuato e ha dichiarato:

Un giorno mi è stato detto che era il compleanno di Kadriye.Io non volevo partecipare alla sua festa di compleanno,e dissi loro che avevo da studiare.Successivamente il personale di sicurezzami aveva costretto a scendere al piano inferiore e feci come mi venne detto.Qualsiasi cosa era normale.

Dopo un po’ qualcuno bussò alla porta e alcuni uomini entrarono nel salone come la mafia.C’erano 30 giovani donne nella stanza.Cartoni di succo si trovavano sul tavolo.Gli uomini portarono alcol e lo misero sul tavolo.Noi eravamo scioccate e senza parole.Io avevo pensato che erano amici di Kadriye.Ero seduta su un divano.Venne Yusuf e si sedette vicino a me e mi chiese come mi sentivo.Io non sapevo cosa rispondergli e gli dissi che stavo bene.Lui mi diede una bottiglia di alcolici.Io non avevo visto nulla di simile prima d’ora.Questo non esisteva nella mia famiglia. La mia famiglia è religiosa.Ero spaventata.Avevo letto il Santo Corano. Non avevo voglia di bere, ma lui mi ha detto che era giusto bere per una volta.

Tutte le mie amiche stavano bevendo alcol. Erano sedute accanto agli uomini. Ho bevuto una bottiglia e mi sono ubriacata.Mi sono svegliata la mattina e non sapevo dove mi trovavo.Ho visto un uomo disteso accanto a me.Era Yusuf.Tutto era finito per me,famiglia,scuola,tutto.Era la fine.Ho pianto ed ero a pezzi.Avevo solo 13 anni e non avevo mai pensato che qualcosa di simile poteva capitare nella mia vita.Loro mi dissero che questo(rapporti sessuali)era normale.Io volevo scappare ma loro non lo permisero.Ero finita in trappola.

Arrestato e abusato sessualmente presso la stazione di polizia:

Un altro studente kurdo,Devrim,arrestato a Diyarbakir ha dichiarato:

La polizia turca mi ha portato presso una stazione di polizia.Mi stavano picchiando il primo giorno e mi ha hanno interrogato il giorno seguente. Sono stato in silenzio.C’erano tre poliziotti-Suat, Murat e Serkan.Loro mi hanno portato in un’altra stanza.Hanno coperto i miei occhi con una benda  e mi hanno aggredito sessualmente.Tutto era stato ripreso con una videocamera.
Ero rinchiuso e mi hanno interrogato per due giorni. Ho detto loro i nomi dei miei amici. Mi hanno mostrato le loro foto e mi hanno chiesto se li conoscevo – ho detto sì. Poco tempo dopo, mi hanno violentato due volte.

“Se non si vuoi essere umiliato diventerai un agente!

Devrim ha continuato:Mi rilasciarono e i miei vicini mi videro.Andai a casa e mia madre stava piangendo.I miei vicini stavano piangendo.Nessuno sapeva che ero stato arrestato.Non lo avevo detto alla
mia famiglia.Sono stato disteso sul letto un giorno intero.La mia famiglia era a casa e venne la polizia.Avevano un CD ed un dossier.A mia madre e mio padre non era stato consentito
di stare nella stessa stanza con noi.(io ed i poliziotti).Erano presenti anche Murat e Serkan.Mi minaciarono e mi dissero che avrei dovuto fare quello che mi chiedevano se non volevo imbarazzare me stesso e la mia famiglia.Mi hanno detto che avrebbero reso la mia vita miserabile, se io non avessi obbedito.
Il movimento di Gülen ha aperto scuole e moschee in ogni città curda e quasi ogni villaggio.Lo Stato turco ha istituito stazioni di polizia (Karakol) attraverso tutto il Kurdistan.Queste stazioni di polizia sono state istituite al fine di uccidere e arrestare i curdi.

Le scuole di Gülen sono state istituite la fine di assimilare i bambini kurdi in giovane eta’ e per allontanarli dalla lotta kurda per i diritti umani.Il movimento Gülen si propone di assimilare i bambini curdi enfatizzando l’ideologia ottomano a scuola,impedendo a molti kurdi di divenire consapevoli della loro eredita’ culturale.I seguaci di Gülen ed il governo turco stanno usando la religione per costruire l’unita’ dello stato turco e frantumare l’identita’ kurda.Lo stato esegue una politica di annientamento e negazione verso i curdi.

Il comandante di HPG (Forze di difesa del popolo) Dr. Bahoz Erdal ha detto che lo Stato turco e i Gülenisti stanno indottrinano i bambini curdi al fine di allontanarli dalla società curda.
La prostituzione e la droga sono state diffuse in kurdistan tra i giovani curdi attraverso lo  JITEM (Servizio di Intelligence dell’Esercito Turco) e del MIT (Organizzazione Nazionale di Intelligence).

Le scuole private (dershane) sono un altro argomento. Queste scuole di Gülen sono state istituite in particolare in Kurdistan e sono molto attive nel Kurdistan occupato dai turchi e nel sud del Kurdistan (Iraq settentrionale). La prima scuola turca è stata fondata nel 1993 a Hewlêr (Erbil).

Il Dr. Bahoz Erdal ha detto inoltre che ogni singolo genitore deve assumersi la responsabilità dei propri figli e di crescere i propri figli in un modo corretto, in modo che essi non dimentichino la loro identità, lingua e cultura curda.

Il predicatore turco Fethullah Gülen è il fondatore del movimento e gestisce scuole private in circa 140 paesi in tutto il mondo.Si tratta di una comunita’ ultra-conservatrice che insegna agli studenti nelle scuole di Gülen a diventare fedeli servitori.Il movimento si descrive come un “movimento non-politico, di ispirazione culturale ed educativa i cui principi di base derivano da valori universali dell’Islam, come l’amore del creato, la simpatia per l’altro essere umano, la compassione e l’altruismo.

Fethullah Gülen sostiene che lui non vuole legare se stesso o il movimento con la politica, ma ci sono molti lati nascosti del movimento di Gülen e molte persone non sono consapevoli di ciò che accade dietro le quinte.Egli ha parlato in favore della governo AKP della Turchia e condividono molti obiettivi simili.

Inoltre, molti parlamentari dell’ AKP sono Gulenisti. Gülen e l’AKP hanno un’agenda islamica e condividono una visione comune nel promuovere un ruolo più importante per l’Islam in Turchia e all’estero.Gülen è desideroso di dare ai Kurdi alcuni diritti, per esempio le scuole di lingua curda.L’AKP turco e il movimento di Gülen vogliono creare i “proprio” curdi che siano al servizio dello Stato turco, del movimento di Gülen e dell’Islam.

Tuttavia, lo Stato turco e Gülen vogliono zittire ed eliminare i curdi che resistono al controllo turco.Gülen ha invitato l’esercito turco ad attaccare curdi e di annientare la loro resistenza.
Gülen ha reso tutto questo in modo molto chiaro in un messaggio video nel 2011, dove ha detto:

Individuateli, circondateli, spezzate le loro unità, lasciate pioggia il fuoco sulle loro case, soffocate i loro lamenti con ancora più lamenti, tagliare le loro radici e porre fine alla loro causa.

In un video messaggio dal 2011 Gülen pronunciò  la propria delusione per il fallimento dell’esercito turco in montagna
negli ultimi 30 anni nell’eliminare un gruppo di banditi [PKK] .

L’esercito turco non può tacere la resistenza kurda. Quindi Gülen si rivolge bambini curdi per assimilarli, ucciderli mentalmente, ma non fisicamente, intimidirli e inviarli alle montagne curde al fine di uccidere i dirigenti del Pkk.

Scritto da Jiyan Azadi

http://kurdishrights.org/2013/05/29/young-agents-of-kurdish-origin-expose-shocking-truth-on-kurdish-television/


Inserisci un commento